La madre di Reeva Steenkamp marca Oscar Pistorius il diavolo | IT.DSK-Support.COM
Divertimento

La madre di Reeva Steenkamp marca Oscar Pistorius il diavolo

La madre di Reeva Steenkamp marca Oscar Pistorius il diavolo

Durante una recente intervista con lo specchio del Regno Unito, June Steenkamp ha parlato del parere che ha costituito da Oscar mentre osserva il suo comportamento in tribunale. Lei lo aveva mai incontrato prima che lui ucciso il suo 29-anni, figlia

"Ha una personalità aggressiva, che ha usato per avere persone lo adorano, quindi deve essere abbastanza diverso per lui, ora," ha detto.

"E 'stato rovinato da altre persone, è per questo che si pavoneggia in giro e sembra superiore. Se n'è andato da eroe a diavolo."

Giugno ha spiegato che lei si sente in dovere di partecipare personalmente all'udienza; in primo luogo per onorare la memoria di sua figlia, e in secondo luogo perché vuole Oscar per sentire la sua presenza

Ha detto: "Sto rappresentando Reeva al processo, la gente vuole vedermi lì anche all'improvviso ho appena avuto la forza da qualche e la volontà di essere lì ogni giorno, perché non è facile..

load...

Aggiunto mese di giugno; "Io non conosco l'uomo [Pistorius]. Tutto quello che so è quello che ha fatto.

"Deve vedermi lì in tribunale, deve sentire i miei occhi noioso in lui, penso che fa un sacco di differenza.

"Io lo guardo troppo, forse mi piace vedere come sta reagendo Lo vedo molto chiaramente, anche senza occhiali -.. Lui è l'unico che posso vedere, ha ragione di fronte a me."

load...

Giugno anche aperto sulla fotografia di lesioni alla testa raccapriccianti di Reeva che è stato polemicamente mostrati in tribunale il 9 aprile, e ha detto che "la sua spazzato via"

"E 'stato solo orrendo, io vedo quella foto per il resto della mia vita", ha ammesso. "Fino al giorno della mia morte, te lo prometto."

Giugno ha insistito: "Non mi interessa quello che succede a Oscar, non mi interessa nemmeno se ne va libero"

"Tutto quello che so è che ha di resistere a quello che ha fatto e - se deve - pagare per questo.

"Che differenza sta andando a fare a me, se lui va in prigione per 25 anni è permesso di camminare liberamente?

"Nessuno può dirmi come mi devo sentire, e questi sono i miei sentimenti. Io non sono una persona che vuole punirlo. Voglio che mia figlia indietro, ma non è mai succederà."

Nel frattempo, Giugno ha detto al Daily Mirror che lei è solo pregando per la forza di "farlo attraverso ogni giorno" e che è "molto vulnerabile"

"Tutto il mondo è che ti guarda e non si vuole che la gente di vederti quando sei nel dolore. Io non voglio essere a piangere in pubblico. Sono una persona privata. Mi piace tenere i miei sentimenti per me ".