Oscar Gold non garantisce il successo futuro | IT.DSK-Support.COM
Divertimento

Oscar Gold non garantisce il successo futuro

Oscar Gold non garantisce il successo futuro

Un passaporto a ruoli prugna o un albatros pesante? Potrebbero essere i premi più ambiti nel mondo dello spettacolo, ma vincere un Oscar non è garanzia di gloria futura se la storia è alcuna guida.

Da Cuba Gooding Jr. A Adrien Brody, Hollywood è piena di stelle che hanno colpito Oscar d'oro solo per scoprire che la loro celebrità rimane effimera e non garantisce improvvisamente un pick di Hollywood più ricercati script.

"Non credo che vincere un Oscar è alcun tipo di garanzia per una futura carriera", ha dichiarato Lew Harris, consulente per hollywood.com.

Marisa Tomei nominato per "The Wrestler"

Anche attori come Marisa Tomei, che ha vinto un Academy Award di supporto nel 1993 per il suo ruolo nella commedia "Mio cugino Vincenzo" e che è nominato anche quest'anno per "The Wrestler", ha trascorso diversi anni in una relativa oscurità.

load...

"Se si guarda a Cuba Gooding Jr. E Marisa Tomei, hai due cose diverse", ha detto Harris.

"Hai quello che era un ragazzo che non è mai stato in grado di seguire con una buona parte. Ha fatto cose terribili. Marisa Tomei non può far altro piede." Secondo Harris, un Oscar in giovane età a volte può avere un impatto negativo la carriera traiettoria di un attore.

"Se sei una persona giovane, se sei un nessuno e si vince un Oscar, mette gli occhi di tutti su di te", ha detto. "E ti mette in un riflettore che non sei pronto per." Prima di vincere il suo migliore attore Oscar per "Il Pianista" nel 2003, Brody era in gran parte apparso in piccoli film o pezzi d'insieme personaggi. Dopo la sua vittoria Oscar, Brody ha per lo più sbarcati lo stesso tipo di ruoli.

load...

Oscar vittoria non cambia offerte

Un Oscar win "non si limita a cambiare ciò che i ruoli sono offerti, ma cambia quali ruoli si pensa di poter ottenere", ha detto un responsabile industria intrattenimento rivista The Hollywood Reporter.

"In altre parole, mentre ci possono essere più script, attori cercheranno proprio perfetti parti - eliminando l'assunzione di rischi che ha portato al ruolo di Oscar calibro, in primo luogo", ha commentato il quotidiano Steven Zeitchik.

Negli ultimi anni, una serie di attori sono sbarcati Oscar e successivamente sbiadita dalle luci della ribalta.

Halle Berry ha ancora seguire la sua performance premio Oscar nel 2001 di "Monster Ball" con un colpo vero e proprio, mentre Charlize Theron, una migliore vincitore attrice per "Monster" del 2003 è apparsa in una serie di film low-key da allora.

Dopo aver conseguito consensi per una serie di successi commerciali e di critica, tra cui "Diario Bridget Jones" e 'Chicago', entrambi i quali ha guadagnato i suoi migliori nomination attrice, Renee Zellweger, infine, ha vinto un Oscar per il periodo drammatico del 2003 'Ritorno a Cold Mountain'.
Ma dal momento che la sua vittoria, che non è entrata nel computo Oscar, dimostrando quanto sia difficile può essere quello di godere di un livello sostenuto di successo.

Harris nel frattempo dice altri attori cadere nella trappola di cercare di incassare il bagliore residuo a breve termine di un Oscar vittoria, concentrandosi sulla quantità piuttosto che la qualità.

Gli attori "cercano di capitalizzare la loro Oscar molto rapidamente, e finiscono per prendere ruoli che stanno per far loro del male nel lungo termine", Harris
ha detto.