Comprendere il consumo esigente nel tuo bambino | IT.DSK-Support.COM
Genitorialità

Comprendere il consumo esigente nel tuo bambino

Comprendere il consumo esigente nel tuo bambino

Per qualche ragione, come le mamme si tende a misurare il nostro successo come madri sul modo in cui il nostro bambino mangia. Così, quando il vostro bambino - sia esso neonato o bambino resiste un feed o si rifiuta di mangiare, si possono trovare te sentirsi come un fallimento. Esso crea tale ansia e può portare a guerre di alimentazione amare. La ricerca ha dimostrato che le battaglie alimentari possono contribuire a problemi emotivi e quindi qualunque cosa tu faccia, non combattere il vostro bambino durante i pasti. Più facile a dirsi che a farsi? Essa può aiutare a gestire il rifiuto del cibo se si capisce il motivo dietro di esso.

Diamo un'occhiata ad alcuni dei problemi più comuni...

Il tuo bambino sembra essere il rifiuto solidi spingendo il cibo fuori dalla sua bocca.

Ragionare:

Rimedio:

Prenditi una pausa dai solidi per un giorno o due e provare di nuovo quando il bambino è ben riposato. Essere sicuri di offrire primi alimenti solo una volta che il bambino può tenere la testa da sola.

Il vostro piccolo occupato tollerato primi alimenti per una settimana o due e ora si rifiuta tale cereale riso che sembrava gradire.

Ragionare:

Alcuni bambini preferiscono più varietà e cibo saporita e si annoiano della stessa cosa ogni giorno. Questi bambini sono spesso farfalle sociali, che godono di forti sapori più che blando cereali di riso.

load...

Rimedio:

Determinare la personalità sensoriale del bambino. Se il vostro piccolo è un bambino definito ovvero farfalla sociale, essere sicuri di offrire varietà in termini di sapori dei cibi interessanti - mirtilli e spinaci e spezie come la cannella e spezie tutto. Inizio preparato cibo e marchi alimentari in barattolo che in realtà il sapore del cibo che sono, sono il modo migliore per andare. Bumbles è davvero concentrato sul mantenere il sapore e si adatta questi bambini molto bene.

Il vostro bambino si rifiuta tutti, ma alcune scelte alimentari e non aprire la bocca per i nuovi alimenti.

Ragionare:

Bambini lenti per riscaldarsi e sensibili sono diffidenti nei confronti di qualsiasi cosa nuova e nuovo e cibi eccitanti rivelarsi una sfida per loro.

Rimedio:

Se il vostro bambino è lento a riscaldarsi o sensibili, il bastone per i sapori del cibo che le piace e di offrire un cibo 'sfida' a pasto. Questa voce di cibo può essere posizionato sulla piastra di favorire la scoperta - si può prendere 14 esposizioni prima che il vostro piccolo lo mangerà, ma continuare ad offrire qualcosa di nuovo ogni pasto. Non costringerla a mangiare - lei può solo sentire o gettarlo sul pavimento e che va bene.

load...

Il tuo bambino è di solito un buon mangiatore e di punto in bianco si rifiuta di aprire la bocca.

Ragionare:

Questo è di solito un segno di qualche problema organico, come ad esempio la malattia o la dentizione.

Rimedio:

Determinare se il vostro piccolo è a disagio - controllare la sua bocca per un'ulcera o nuovo dente che fa capolino attraverso le gengive. Se è così, offrire cibi più morbidi e più gradevoli al palato e la sua tagliare certo allentamento per alcuni giorni - lei sarà iniziare a mangiare di nuovo presto.

Il tuo bambino gag con ogni boccone, soprattutto se il cibo è grumoso.

Ragionare:

Se il vostro piccolo è un bambino sensibile sensoriale o è stata tubo alimentato per un po 'sulla difensiva o ha orale, alcune texture, sapori e anche il cibo della temperatura può causare lei bavaglio.

Rimedio:

Il vostro bambino può aver fatto fronte bene con il cibo liscia come un alimento antipasto ma non fare bene con purè o cibo pastoso. E 'meglio saltare la fase di schiacciate e cibo pastoso e proseguire da baby-guidato lo svezzamento con tutto il cibo cotto a vapore - questo alimento è più prevedibile perché il cibo sembra come si sentirà in bocca. Non nascondere texture in alimenti liscia o purè. Se il bavaglio è grave, si consiglia di vedere una OT per determinare se ci sono seri problemi sensoriali.

Articolo di Meg Faure