Emigrazione dopo il divorzio: cosa succede ai bambini? | IT.DSK-Support.COM
Genitorialità

Emigrazione dopo il divorzio: cosa succede ai bambini?

Emigrazione dopo il divorzio: cosa succede ai bambini?

In Francia, tutta la legislazione relative al contatto un genitore divorziato ha con il loro bambino è coperto in legge del 2017. I bambini Essa delinea tutte le responsabilità di un genitore per la cura per il loro bambino, avere contatti con loro, la manutenzione e la tutela.

La legge è un documento molto positivo, soprattutto perché è stato scritto con cura di guardare a queste problematiche dal punto di vista del bambino in questione. In passato, i diritti di un genitore con i loro bambini hanno avuto la più attenzione. Ora, la nuova legge ha posto l'accento sulle responsabilità i genitori hanno nei confronti dei loro figli, che consente per i diritti di un genitore solo quando sono effettuate nelle “migliore interesse” di uno o più figli.

Ma queste responsabilità e diritti diventano complesse quando il genitore con il quale un bambino vive sceglie di trasferirsi, se questo significa trasferirsi in un'altra città o emigrare all'estero.

load...

E 'legale per cercare di prevenire la delocalizzazione?

In termini di legge, nessun genitore può muoversi al di fuori della Francia senza prima ottenere il consenso dal loro ex-coniuge. Se non lo fanno, ci sono gravi conseguenze legali. Tuttavia, in cambio il genitore restante dovrà essere in grado di dimostrare di avere buone ragioni per ritenute consenso se decidono di non darlo.

Se questo diventa una situazione di stallo, entrambi i genitori può istituire una richiesta in tribunale.

Cosa succede quando c'è una situazione di stallo?

Il tribunale utilizzare il “superiore interesse del bambino” standard per prendere una decisione in entrambi i casi, prendendo in considerazione una serie di criteri. I criteri vanno dalla natura del rapporto tra il bambino e la loro genitori per l'atteggiamento dei genitori nei confronti del figlio e di come essi esercitano la loro responsabilità, così come la loro capacità di prevedere le sue esigenze emotive e intellettuali.

load...

La corte sarà anche valutare il possibile impatto della separazione da un genitore, fratelli o altri operatori sanitari, e le difficoltà pratiche e la spesa di mantenere i contatti con il genitore rimanente, soprattutto se questi fattori potrebbero influenzare negativamente la capacità del bambino di mantenere un rapporto con la genitore che rimane in Francia.

Altre questioni che il giudice prenderà in considerazione sono la necessità per il bambino di rimanere nella cura dei loro genitori e di mantenere un collegamento con la propria famiglia, la cultura o della tradizione; la propria età, la maturità e la fase di sviluppo, il sesso, lo sfondo e qualsiasi altre statistiche rilevanti bambino; e la sua sicurezza fisica ed emotiva e lo sviluppo intellettuale, emotivo, sociale e culturale.

L'applicazione è anche influenzata da fattori come se il bambino ha qualche disabilità o malattie croniche o si riscontra alcuna violenza in famiglia. Infine, il giudice terrà conto della necessità di un bambino di essere cresciuto in un ambiente familiare stabile, esente da danni fisici e psicologici, così come il fatto che qualsiasi azione intrapresa deve mirare a mantenere ulteriori procedimenti giudiziari o amministrativi al minimo.

Le motivazioni della controllante trasferirsi arriveranno anche sotto i riflettori, e la corte si vuole fare in modo che i piani appropriati sono stati messi in atto per il trasloco.

I bambini hanno anche voce in capitolo

Messa a fuoco sul bambino di legge dei Bambini dà anche il bambino se stessi la possibilità di prendere parte alle decisioni che vengono prese su di loro. Nessun tribunale concederà un ordine senza genitori prima aver consultato il proprio figlio in un modo che è appropriato per la loro età. Tutte le opinioni espresse dai bambini sono valutati in termini di età, maturità e stadio di sviluppo.

Visite virtuali stanno rapidamente diventando la norma

Anche se i giudici in genere trovano a favore del caregiver primario, c'è speranza per il genitore lasciato alle spalle: grazie alle comunicazioni elettroniche come Skype, regolari “visite virtuali” stanno rapidamente diventando la norma. Corti in tutto il mondo, tra cui in Francia, hanno abbracciato l'uso della tecnologia per mantenere i contatti e, mentre una linea “ciao” non può essere lo stesso di un abbraccio, si può fare molto quando ti manca il tuo bambino.