Essendo una mamma abbastanza buona | IT.DSK-Support.COM
Genitorialità

Essendo una mamma abbastanza buona

Essendo una mamma abbastanza buona

07:22 - mi sveglio al suono di vagiti del bambino in streaming attraverso il monitor. Districare le gambe dal cuscino gravidanza, ho goffamente mi isso fuori delle copertine, cercando di non grugnire. Mi ricordo che si tratta di Lunedi e rendo conto di essere di 30 settimane di gravidanza.

07:31 - I inalare cialde sul divano mentre i miei due anni orologi un episodio di Curious George che ha visto circa 47 volte. Posso controllare la mia e-mail e preparo un to-do list mentale per il giorno (scrittura post sul blog, calendario levatrice appuntamento, modificare sessione fotografica, bagno pulito, l'esercizio fisico?). Si chiede se può guardare più George e mi sento in colpa di quanto velocemente dico di sì.

08:28 - I ungracefully issa la gamba sulla sedia vanità e afferrare la mia spazzola per il corpo asciutto, con attenzione scorrere in sul lato destro del mio corpo in corse lunghe. Mi chiedo se è davvero di fare qualsiasi cosa per aiutare la cellulite sulle cosce e scegliere di credere che sia anche se non vedo alcun progresso. Sotto la doccia non riesco a vedere le dita dei piedi, che mi fa sentire claustrofobico. Esco di fronte allo specchio a figura intera e Lather tutto il mio corpo nel burro di cacao lozione, fissando la forma irriconoscibili di fronte a me. Trovo tre piccole smagliature sotto il mio ombelico e mi sento in colpa per accorgersene.

load...

08:57 - Ha discariche un'intera tazza di forcine sul pavimento. Urlo; Mi sento in colpa per urlare. Siamo in ritardo per incontrare gli amici al parco. Gli faccio ripulire ogni ultima forcina, e sorprendentemente, non sentono la colpa a tutti per questo.

***

01:32 - creo un sandwich di tacchino grande abbastanza per sfamare tre persone, con tanto di generosa di Cheetos e biscotti al cioccolato. Aggiungo una manciata di pre-tagliati fette di mela (per il bambino), e polacco fuori tutta la piastra in quattro minuti. Mi sento in colpa per amare naptime così tanto.

load...

01:42 - posso controllare le e-mail, di nuovo. Mi rimbalza in giro tra dodici schede aperte nel browser Internet che tentano di fare 28 cose alla volta. Scrivo e modificare e leggere e Tweet e pin ed e-mail e l'usura tutti i miei cappelli a scatti di due minuti: Writer! Fotografo! Editor! Blogger! Gestore di contenuti! Freelance extraordinaire!

Penso a tutte le altre mamme là fuori a fare quello che sto facendo - che stabilisce il loro lavoro da sogno truccata durante naptime nel tentativo di contribuire a pagare per i pannolini e soddisfare in modo creativo. Credo che su tutte le altre mamme che cercano di "avere tutto" e "magra" e mi chiedo se sono tutti come stanchi come me. Probabilmente. I mentalmente pugno-urto quelle mamme prima di afferrare un altro chip biscotto al cioccolato in loro onore.

02:47 - E 'sveglio. George più curioso. Più senso di colpa.

03:35 - Andiamo in palestra per la nostra attività pomeriggio di divertimento, e anche se lui ama la fossa palla nella stanza cura dei bambini, mi sento in colpa per non portarlo al museo del treno.

04:53 - mi rivolgo l'auto sulla nostra strada e vederla, la stessa donna Vedo tre volte alla settimana passeggiando intorno al nostro quartiere. I suoi capelli sono completamente d'argento, per timore che una piccola striscia di blu. Indossa pantaloncini corti e una canottiera al neon, con le cuffie nelle orecchie. Lei sta spingendo settanta con le gambe di un quarantenne, a piedi (no, volo a vela) con finalità, ancora libero come un uccello. Lei controlla probabilmente solo la sua e-mail una volta al giorno. Il sole irradia fuori la sua pelle, i capelli d'argento, e io sono a dir poco geloso.

05:02 - io faccio gli spaghetti per cena, di nuovo, e si sentono in colpa per non servire le verdure. Papà torna a casa per salvare il giorno e ho lamentano l'incompiuto to-do list. Mi dice di prendere trenta minuti per me stesso e accettare l'offerta più veloce di quanto dovrei. Mi siedo nel nostro letto rispondere a più messaggi di posta elettronica mentre ascolto le due persone che amo di più in questo mondo si rincorrono nel cortile di casa. Mi sento in colpa per il lavoro, per non essere divertente, per il bisogno di essere salvato alla fine della giornata.

***

10:47 - sto piangendo. Singhiozzando, davvero. Confessando a mio marito che è troppo.

La scrittura.
Il business fotografia.
L'esecuzione di un intero sito web sulla maternità tra tangenti di cracker e pannolini poopy.

Questo era il sogno, la piccolissima sogno, ma è successo tutto così in fretta. Gli racconto la convalida, le cose che si dice, la stragrande incoraggiamento, la pressione schiacciante. Io gli dico come ho letto ogni storia, versare sopra ogni parola, ogni virgola, ogni e-mail, ogni piccola cosa associato con caffè + Briciole.

Gli dico sul peso, l'onere di rappresentare qualcosa di bello e duro e disordinato e gloriosa come la maternità-questa cosa in cui credo con tutto il cuore, questa cosa mi sono dedicato a, questa cosa che si sente come uno zaino di 60 kg su le mie spalle. Confesso il mio bisogno di controllare, la mia lotta al delegato, il mio desiderio per ogni singolo post di essere perfetto.

Gli racconto le mie paure, le mie insicurezze, la mia ansia che tutto il mio duro lavoro cadrà a pezzi mentre sto affogando nel neonato-terra ancora una volta, l'allattamento al seno per tutto il giorno durante il tentativo di intrattenere un bambino con una mano libera.

Come posso fare questo? 

Si avvolge le braccia attorno a me, mentre io piango e mi ricorda il mantra familiare che ho vomitato in faccia ogni volta che era troppo carico e sopraffatto: “E 'necessario smettere di cercare di renderlo perfetto, e renderlo abbastanza buono”

Touché.

Abbastanza buono. Abbastanza buono. Abbastanza buono.

Non so come essere abbastanza buono.

00:16 - Le mie lacrime sono asciutti come inizio del mio bambino a cadere. Eravamo troppo forte in punta di piedi nella sua stanza per il controllo notturno e accidentalmente lo svegliò.

“Sedia, mamma?” Chiede.

Non posso resistere. Mi siedo sulla sedia a dondolo con il suo piccolo corpo avvolto goffamente intorno alla mia pancia incinta. Copro sia di noi con la sua coperta blu preferito, che è - senza dubbio - a causa per un lavaggio. Suona con la mia cinghia camicia da notte, mentre io canto a lui con calma. Il suo alito puzza di innocenza e Thomas dentifricio. Ogni volta che finisco una canzone, lui dice “yay!” Seguito da “di nuovo?”

Io continuo a cantare, e dondolo, facendo scorrere le dita tra i capelli morbidi. La luce notturna cambia colore e io chiudo gli occhi, sentendo il cuore battere costantemente contro la mia. Il secondo bambino nella mia pancia calci, ricordandomi della sua presenza, il suo miracolo, il suo tutto.

Abbastanza buono. Abbastanza buono. Abbastanza buono.

Mi avvolgo la coperta blu intorno a noi più stretto, immaginando è cucita con grazia.

Per la prima volta oggi, mi sento abbastanza bene.