Genitorialità: la differenza tra lamentarsi e sfogare | IT.DSK-Support.COM
Genitorialità

Genitorialità: la differenza tra lamentarsi e sfogare

Genitorialità: la differenza tra lamentarsi e sfogare

Ero al lavoro di Domenica quando ho ottenuto questo testo da mia moglie, Mel, "Ho ufficialmente perso oggi."

Sono andato a lavorare presto la mattina, e avrebbe dovuto essere lì fino a tardi. Prima di quel messaggio, ho avuto uno che diceva, "la Chiesa è semplicemente fantastico oggi". Stava per essere sarcastico. Potrei dire. Mel, essendo la mamma del hardcore che lei è, ha preso tutti e tre i bambini (di età uno, sei e otto) in chiesa da sola. Ho fatto questo prima, quindi so che essere in un banco di chiesa con quei tre piccoli stronzi si sente come essere intrappolati in una gabbia a caldo con gli animali selvatici che indossano abiti e vestiti, i loro piccoli denti punteggiati con crackers.

Sono sicuro che è stato un inferno.

Il vero stress della genitorialità e del matrimonio

Si tratta di un nuovo lavoro, e Mel e io sono entrambi adeguando ad essa, il che significa che ricevo un sacco di messaggi come quello qui sopra da Mel. La cosa pazzesca è che ho sempre riferimento ad esso come "il mio nuovo lavoro". Parlo di mie nuove responsabilità e lo stress, ma onestamente, alla fine della giornata, se non fosse per mia moglie la cura per i nostri figli durante il giorno, non c'è modo ho potuto prendere su un lavoro con questo molte ore e stravagante programma. Così è davvero "il nostro nuovo lavoro". Quando lavoro la sera, Mel lavora sera. Quando lavoro nei fine settimana, Mel lavora nei fine settimana. Credo che questo sia il vero stress della genitorialità e del matrimonio. E 'un dare e avere tra marito e moglie, e quando uno sta lavorando lunghe ore fuori di casa, ognuno sta mettendo in lunghe ore.

load...

La differenza tra protesta e sfiato

La cosa triste è, quando ho ricevuto il testo di Mel, non ho pensato nulla di tutto ciò. Ho pensato che lo stress del mio nuovo lavoro, e mi sentivo una pressione nel petto. Un tensioni che non potevo certo definire, così ho reagito con rabbia. Ho pensato a me, "Ho avuto così tanto da fare. Non ho bisogno di questo". E non credo che l'intenzione di Mel era quella di farmi sentire in questo modo. Non so nemmeno credo che lei si lamentava. Credo che stava sfogando. Questa è una cosa che mi c'è voluto molto tempo per capire. C'è una differenza tra sfiato e lamentarsi. Lamentarsi è chiedere di cambiare. Quando Mel si lamenta, lei mi vuole presentare la sua con un'alternativa.

Sfiato è ottenerlo fuori il petto. Questo è dove Mel mi vuole ascoltare le sue frustrazioni. Questa è la stessa di quando torno a casa e si lamentano gli studenti con cui lavoro. Non mi aspetto Mel per risolvere il problema (anche se a volte lei non mi aiuta a pensare attraverso una situazione). Quello che voglio è per lei di ascoltare e capire.

Il braccio di ferro tra lavoro e casa

Mel sa che il mio programma di lavoro non può cambiare durante l'estate, ma lei vuole solo qualcuno di riconoscere le sue frustrazioni. Ma anche ora, dopo 10 anni di matrimonio, ancora lotto identificare i due, e la mia impostazione di default come un uomo è quello di interpretare come lamentarsi, e cercare di risolvere il problema, in modo da quando ho visto il suo testo, mi sono sentito come se avessi bisogno di correre a casa. Ho voluto dividere solo per il giorno e aiutarla, ma sapevo che non potevo, così ho sentito la pressione. Ho sentito il braccio di ferro tra lavoro e casa.

load...

Come padre, sento che questo ogni volta che mi manca un gioco di calcio per una riunione di lavoro a tarda notte, o mi manca una conferenza insegnante genitore perché è accaduto durante il giorno, o quando non posso fare a casa per la cena. E credo che Mel si sente troppo, ogni volta che andiamo sul bilancio, e arriviamo un po 'corto. Penso che lei sente la pressione per tornare al lavoro. Questo è il dare e avere. Questa è la lotta tra lavoro e casa. Io voglio essere a casa, passare del tempo con mia moglie e figli, ma mi sento anche una tremenda responsabilità di sostenere la mia famiglia e avere successo. Quasi ogni giorno mi sento questo, e mentre guardavo il testo di Mel, ho sentito di più.

Volevo chiamare lei e la sua Ero frustrato al lavoro raccontare e che avrei voluto essere lì. Volevo dirle che mi dispiace. Volevo che mi dica un paio di cose buone che è accaduto così ho potuto sentire meglio. Volevo chiamare e risolvere i suoi problemi. Ma sapevo niente di tutto questo avrebbe cambiato nulla. Sono rimasto bloccato sul posto di lavoro. Lei è stato bloccato a casa.

"Mi dispiace," Ho mandato indietro. "Ti amo."

"Ti amo anch'io", ha scritto. "Sto solo sfogo."

Clint Edwards è l'autore di idea di quello che sto facendo: un blog papà. Vive in Oregon. Seguilo su Facebook e Twitter.