Ho perso la mia madre per nove mesi nella mia gravidanza | IT.DSK-Support.COM
Genitorialità

Ho perso la mia madre per nove mesi nella mia gravidanza

Ho perso la mia madre per nove mesi nella mia gravidanza

Squillò il telefono e il mio corpo teso, proprio come aveva fatto per gli ultimi due giorni ogni volta che il telefono aveva suonato. Stavo aspettando la chiamata. Quello in cui la voce all'altro capo del filo mi avrebbe detto, "Se n'è andata, Jacqui. Madre è morta."

Questa è stata la chiamata. Non è un falso allarme, come il giorno prima, quando ho respirato pesantemente nella tristezza, cercando di immaginare la veglia attorno letto d'ospedale in affitto di mia madre nel suo salotto. Mentre giaceva in un piccolo sobborgo di Toronto, mi è stato schermatura gli occhi dal sole luminoso della California. Avevo saltato la cena del Ringraziamento, perché l'infermiera era sicuro era che stava per essere il tempo. Non è stato. E ora, il Venerdì Nero, il mio telefono squillava.

Attraverso le sue lacrime, mio ​​fratello mi ha detto che la fine era vicina. Ancora più di 2 000 miglia di distanza, ho capito che aveva ragione. In vivavoce, ho potuto sentire il suo respiro. E 'stato forte e ruvida, e suonava come un percolante macchina per il caffè - gorgogliante. "Jacqui," sussurrò, "l'infermiera mi ha detto che non è raro per le persone a tenere sulla vita e non morire quando qualcuno che ami è in procinto di partorire. L'infermiera pensa di attesa per il vostro bambino a nascere." Rimasi senza fiato. Questo bambino non era venuta fuori in qualunque momento presto, e mia madre era stata in coma indotto da farmaci già da qualche giorno. Non ho avuto una sfera di cristallo, ma avendo avuto due figli prima, sapevo come il mio corpo si sentiva quando si stava preparando per andare in travaglio. Ero vicino, ma non è molto vicino. Calde lacrime cominciarono a trasmettere sulle guance, una dopo l'altra, ad un ritmo veloce. "Ma ho appena uscito dal medico," gli dissi. "Non succederà per almeno due settimane!"

load...

Ha messo il vivavoce vicino al corpo di nostra madre, e ho preso un respiro profondo. Avevo fatto diverse volte nel corso degli ultimi giorni. Parla con lei, voglio dire. Le ho raccontato quello che i miei figli stavano facendo, che cosa stavamo pensando di nominare il bambino, quanto l'amavo, come i miei fratelli ed io stavamo andando sempre stare vicino. Parole di conforto - conforto per lei, e conforto per me. Questa conversazione sarebbe stato diverso, però. Ho sentito qualcosa crescere pesante nel mio cuore, e ho saputo che ho dovuto lasciarlo fuori.

"Mamma," Io singhiozzò tra le lacrime di spessore, che gocciola sui miei pantaloni di maternità e facendo un grande, cerchio bagnato sulla mia coscia. "Mamma," mi disse di nuovo. "L'infermiera pensa che potrebbe essere tenuta in poi, a sentir parlare di questo bambino di nascere. Ma la mamma," mi fermai, le parole che spingono pesantemente sul mio petto, come se rifiutando di uscire, "lui non è pronto. È possibile lasciare andare, mamma. Va bene. Lasciami andare." Il mio corpo tremava e brividi, e non riuscivo a smettere di piangere. Mio marito, mai l'anima sensitiva, mi ha guardato come una statua come ho dovuto sforzarmi di dire quelle parole. Quando furono fuori, il braccio avvolto intorno alle spalle, come una gru che poggia su un edificio. Niente potrebbe essere più piacevole o rilassante in quel momento.

Ho soggiornato in vivavoce, e ascoltai come mio zio, fratello di mia madre - un medico - ha spiegato come tutto ciò che stava accadendo era normale per questa situazione. Una situazione che non potevo vedere, ma riuscivo a capire attraverso i singhiozzi di mio fratello. Mio fratello maggiore aveva appena percorso la passeggiata di 10 minuti di nuovo a casa sua a mangiare la cena con la sua famiglia.

load...

Gorgoglio gorgoglio. Singhiozzare. "Va bene, questo è normale." Mi asciugai il naso con il polsino della manica, poiché la scatola di tessuti era ormai vuoto, e ottenere il corpo incinta termine completo dal divano per afferrare un altro era più di quanto potessi sopportare in quel momento.

"Sta succedendo!" Mio fratello urlò. "Oh Dio, Sta succedendo!" Le lacrime che ho pensato che non poteva fluire più pesantemente ha cominciato a becco in un modo che non ho mai conosciuto mio corpo potesse esprimersi. "Aaaaaaah." Lettere e parole non possono rendere giustizia al suono mio fratello ha fatto quando ha saputo la nostra madre era morta. Il mio cane ha udito il suono attraverso il telefono e cominciò ad abbaiare. "È successo?" Ho chiesto. Il mio cervello stava cercando di immaginare la scena in quel momento, così molte miglia di distanza, ma i pensieri non sono state formando. "Sta andato?" Ho detto ancora una volta, quasi come se si trattasse di un falso allarme, e forse si era svegliato, sani e senza cancro.

"Diciamo solo prendere questa via," Ho sentito mio zio dire. In seguito ho scoperto che era in riferimento a suo orologio. Un orologio io ora tengo nel mio comodino.

I prossimi minuti e le ore erano una sfocatura. Non riuscivo a elaborare quanto era appena accaduto. Mia madre era morta a Toronto dal cancro al pancreas, mentre ero seduto sul mio divano del salotto marrone, incinta di nove mesi in California. Come i miei fratelli preparati suo funerale, fissai fuori dalle finestre scorrevoli in vetro nel mio cortile. Non vorrei essere lì. Alla mia fase della gravidanza - dovuti da un giorno - non riuscivo a salire su un aereo. Non vorrei essere lì.

Ho visto il suo funerale, più tardi che la Domenica, quando mio fratello maggiore mi faccia programmato per guardare il clip sul suo computer. E ho pianto come ho sentito il mio bambino calcio, come ho visto la scatola rettangolare di legno prese per il bordo del cimitero.

Dodici giorni dopo la morte di mia madre, mio ​​figlio è nato.

Non saprò mai se la mia mamma lasciato andare dopo ho dato il "permesso" di, ma è qualcosa che ci penso spesso. Proprio mentre penso a tanti altri ricordi che ho di lei. Gli stessi che io dico ai miei figli su man mano che crescono e cominciano a dimenticare il suo...

Per da questo autore, clicca qui;

Www.facebook.com/themrsmuffintop

Www.twitter.com/themrsmuffintop