Il cliché genitoriale non posso sopportare | IT.DSK-Support.COM
Genitorialità

Il cliché genitoriale non posso sopportare

Il cliché genitoriale non posso sopportare

All'inizio della Quaresima di quest'anno, ero mamma privati ​​del sonno di un bambino di tre mesi. Ho pubblicato uno status di Facebook che ha detto, "Per la Quaresima, sto rinunciando sonno. #newmom."

Divertente, vero?

Ha ottenuto 45 preferenze e diversi commenti da commiserare e mamme empatico e papà, dicendo: "Amen!" o "Pezzo di torta!" Hanno ottenuto la mia battuta. Hanno capito che come genitore, si deve cercare di trovare l'umorismo in praticamente tutto o non sarà sopravvivere.

load...

"So che suona come totale BS, ma davvero mancherà tarda notte coccole una volta che ottiene più vecchio. Quindi, anche se fa schifo ora, cercare di immergerlo in su."

I "piaceva" il commento, ma in realtà, ho odiato il commento. E 'veramente mi incazzato.

'Soak it up', insieme a 'godere di questo momento' o 'abbracciare il momento', sono diventati i miei pezzi più odiati di consulenza per genitori

(Io odio ancora di più che ho già detto questo cliché ad altre mamme in attesa. Prima di diventare uno, ovviamente.)

La maggior parte del tempo, questo caso incluso, la gente dole fuori questo consiglio, dopo un commento su alcune delle parti meno desiderabili di essere la mamma di un bambino. Qui, si trattava di mancanza di sonno. Sono sicuro che il commento era ben intenzionato. La maggior parte del tempo, i commenti sono asinina. Ma questa volta, mi era incazzato.

load...

Per uno, non ho detto nulla che possa implicare che io non sono 'ammollo up'. Non mi posso lamentare per la mancanza di sonno. Non ho detto: "No sleep fa schifo", e non ho nemmeno menzionato coccole a tarda notte.

Nota a margine: Non dormire per la mamma non è uguale a "coccole a tarda notte." A volte, equivale a un urlo, contorcendosi bambino che non vuole coccole. Vuole solo a piangere, mangiare, usare la vostra tetta come un ciuccio, urlare, giocare, chattare, ecc

Quindi mi stai dicendo che dovrei 'ammollo up' nel bel mezzo della notte, quando io preferirei essere dormendo? No grazie.

Non tutti i momenti della maternità sono divertenti o preziose

In effetti, alcuni di loro sono, letteralmente, sh * tty. Solo perché io non particolarmente piace avere i capezzoli sanguinanti e non amare ogni pannolino sporco cambio e non mi piace svegliarsi ogni 45 minuti per ricevere un ciuccio, non significa che io non sto godendo di essere un la mamma, o che non sto prendendo tutto. (Credetemi, sto prendendo un sacco, e la maggior parte del tempo, 'it' è un fluido corporeo.)

Più di questo, però, le cose sono già abbastanza difficile quando sei un genitore. Non ho bisogno la pressione aggiunto di sentirsi come devo assolutamente godere di ogni momento della genitorialità. Nessuno lo fa.

Ci sono stati così tanti giorni e notti in cui ho rotto a piangere alla enormità di tutto, questo lavoro di essere una mamma. Credo che i pensieri egoistici del tipo: "Voglio dormire", oppure, "Non posso fare questo", oppure, "Voglio solo stare da solo." Il mio pensiero successivo è sempre: "Ma si dovrebbe godere di questo momento - tutti dicono di godere di questo momento!" E poi il senso di colpa inonda mie vene come una droga. Oh, il senso di colpa. E 'sconvolgente.

Sì, lo so, e sono d'accordo: La maternità è prezioso. I bambini sono i miracoli. Il tempo passa troppo in fretta. Le giornate sono lunghe, ma gli anni sono brevi. E so che ci sono innumerevoli donne nel mondo che avrebbe dato qualsiasi cosa per avere un bambino tenerli svegli tutta la notte.

So che tutto questo. Vedi sopra il paragrafo sul senso di colpa.

Ma ecco quello che la gente non si ottiene

Posso godere il mio bambino e ancora desiderio avrebbe dormito. Posso essere grato di essere una mamma e ancora voglia di sentirsi come un essere umano. Posso amare il mio bambino e ancora voglia di dormire nel mio letto, al posto della sedia a dondolo. Posso essere il sonno allo stesso tempo stanco e di voler e ancora l'amore il mio bambino con ogni fibra del mio essere.

La maternità non deve essere tutto o niente

Posso scegliere di "abbracciare", "godere" e "godersi" i momenti che voglio. Va bene se quei momenti non includono notti in cui ho solo una o due ore di sonno. O giorni in cui devo stare in giro in topless perché mio figlio ha deciso che sarà placata solo con il mio seno nella zona di bocca. O momenti in cui sono in ritardo per il lavoro, perché il mio bambino vomitato sui miei primi tre abiti. Tempi in cui mio figlio è in una crisi isterica e non ho idea di cosa è sbagliato o come farlo meglio.

Poiché questi momenti difficili, pur non essendo il più piacevole, sono parte del concerto. E ciascuno mi insegna.

Ogni giorno che passa che sono stato una mamma, imparo. Io cresco. E 'sempre più facile, come tutti mi ha detto che avrebbe fatto. Sto "godendo" molto di più in questi giorni. In realtà, trovo il mio otto mesi ad essere un colpo completo. Anche ora, è difficile scavare in profondità e ricordare quanto sia difficile quelle prime settimane erano.

So che non sarà sempre bisogno di me. So che non sarà sempre piccolo. So che le fasi più difficili della genitorialità non durerà per sempre. So che non sarò in grado di coccolare lui per sempre. Lo so.

Coccole il mio bambino più spesso che posso, e assaporare, perché anche se è solo 35 settimane di vita, è già troppo occupato a scoprire il mondo di sedersi ancora con me molto spesso.

Inspiro il suo odore bambino e baciargli le guance paffute, cosce e pancia un centinaio di volte al giorno.

Mi strappo quando lui ho roccia, travolto dall'amore divorante che ho per lui.

Mi duole quando diventa troppo grande per abbigliamento o va su una dimensione nel suo pannolino.

Mi sciolgo quando lo vedo accende quando suo padre entra nella stanza.

Quando lui mi sorride, penso, "Il mio cuore non può sentire più piena."

Quando Egli "parla" con me, fornendo tutte le espressioni facciali e le pause drammatiche di un adulto, mi viene da ridere così difficile, e le mie guance male da sorridere.

Quando si rilassa tra le mie braccia, io respiro un sospiro di sollievo - ha bisogno di me e io posso farlo, qualunque cosa "it" è in quel particolare momento, meglio.

Piango mentre scrivo tutte queste cose, perché i miei cuore si gonfia pensando a tutto il divertimento che abbiamo avuto, e hanno ancora esperienza.

Così, mi sto godendo. La maggior parte.

Ma solo perché, per una notte, potrei voler porre il mio bambino a dormire invece di tenendolo in braccio, che non significa che io non sto ammollo in su. Significa solo sono stanco.

Una versione di questo post è originariamente apparso su Raves & Revelations.