Le famiglie dimenticate: i genitori disabili ei loro figli affrontano la discriminazione | IT.DSK-Support.COM
Genitorialità

Le famiglie dimenticate: i genitori disabili ei loro figli affrontano la discriminazione

Le famiglie dimenticate: i genitori disabili ei loro figli affrontano la discriminazione

Sono una madre e la mia vocazione principale nella vita è stato sempre di essere una moglie e una madre...

Non fraintendetemi, io sono come femminista, come la donna prossimo. Ho un lavoro e ho sempre avuto la motivazione per essere una madre che lavora. Mi sento che una carriera non significa tanto quando hai nessuno con cui andare a casa, così ho intrapreso il mio sogno di sposare giovane, avendo una famiglia numerosa e in esecuzione la mia attività.

Solo una cosa: ho anche paralisi cerebrale, l'artrite e la nevralgia, un fatto che sembra stordire anche nel 21 ° secolo. Fino a quando sono diventato un genitore, non ho nemmeno pensare dei miei disabilità e mai li ha visti come un problema a meno che non avevo avuto una giornata particolarmente fastidioso che fare con edifici inaccessibili. Ho assunto che ho avuto gli stessi diritti degli altri quando mi sono sposata e successivamente presentato al medico per la cura di maternità. Questa richiesta è stata accolta con la domanda "Che cosa la contraccezione era in uso?" come se fossero stupiti che una donna disabile potrebbe anche voler essere una madre.

Combattere pregiudizi nel mio ruolo genitoriale

Ho poi affrontato una battaglia per evitare un taglio cesareo come volevano tagliarmi aperto "just in case" non riuscivo a partorire. Sono stato preso in giro da membri della famiglia che ha insistito non avrei avuto la forza muscolare per fornire normalmente e che tenta più volte di farmi abortire tutto il percorso attraverso la mia gravidanza. Quando il tempo finalmente è venuto per incontrare il mio bambino, ho rifiutato il consenso per un cesareo, ma ha trovato la sala parto non era attrezzato per le mie esigenze. Il personale ha insistito Ho usato staffe delle gambe, che ho dovuto spiegare era fisicamente impossibile e non c'erano impianti di lavaggio accessibili.

load...

Prima di lasciare l'ospedale mi hanno detto che non avrebbero lasciarmi andare con il mio bambino fino a quando ho potuto 'provare' ho potuto badare a lei - una stipulazione mai fatto per gli altri genitori. Ho doverosamente saltato attraverso ogni cerchio, troppo spaventato per protestare nel caso in cui ho perso il mio bambino allo Stato.

Quello fu il mio primo assaggio di disabile discriminazione genitore ma di certo non sarebbe la mia ultima. Nel corso degli anni ho dovuto affrontare pregiudizi ogni volta che ho provato ad accedere a qualsiasi servizio pubblico, se è stata la polizia, i servizi medici o la scuola. Ovunque sono andato, la gente avrebbe chiesto se i bambini erano miei. Mi è stato ignorato da altre madri a gruppi madre e del bambino, quando ho cercato di partecipare a conversazioni.

Sono stato costretto a sedersi di fuori della scuola inaccessibile dei miei figli che ha avuto enormi passi fino all'ingresso e non hanno invitare o aiutarmi in. Un'infermiera ha chiamato un assistente sociale dopo mi è stata diagnosticata un'infezione renale, il dolore di che mi ha impedito dal piegamento. Il suo ragionamento? Pensava che il mio bambino 'sarebbe meglio con qualcun altro' perché temporaneamente non riuscivo a sollevare la sua.

load...

L'evento peggiore che è accaduto durante i miei due decenni di genitorialità si è verificato quando gli agenti di polizia - il cui compito è quello di sostenere i miei diritti di cittadino - mi ha accusato di essere 'bevuto in carico dei bambini' semplicemente a causa del modo in cui cammino. Ho paralisi cerebrale, così ho traballare quando cammino e questo è stato interpretato come intossicazione.

E 'stato ipotizzato in numerose occasioni che i miei figli erano i miei accompagnatori vivo-in, anche se questo non era il caso. Mi ha fatto capire che, anche se mi stavo con la mia vita, alzando i miei figli senza bisogno di alcun aiuto - le altre persone non mi ha visto come solo un'altra madre cura la sua famiglia, che mi ha visto come qualcuno difettoso, ha bisogno di qualcuno che 'Salvami. Di certo non mi vedono come materiale base.

Non ci sono leggi contro la discriminazione genitore disabile

Dopo una discriminazione particolarmente brutta giornata sperimentando ho finalmente deciso che avevo avuto abbastanza e indagato esattamente ciò che i miei diritti erano. Incredibilmente, ho scoperto che non ci sono diritti disabilitate genitoriali specifici o la protezione contro la discriminazione nel ruolo genitoriale. Disabilità può essere utilizzato anche in 'benessere del bambino' argomenti nei procedimenti di cura o audizioni custodia dopo il divorzio, per cui un genitore disabile è molto più probabile che perdere la custodia del loro bambino di qualcuno, senza condizioni mediche e sono l'unico gruppo di genitori che devono lottare costantemente per il diritto di sollevare i propri figli.

Studi internazionali mostrano che il 15% dei genitori con disabilità fisiche dovrà affrontare i tentativi da parte delle autorità per avere i loro figli rimossi

Figli di genitori disabili abitualmente portati via

Nonostante il fatto che ci sono oltre 2,9 milioni di disabili in Francia e una proporzione di coloro che sono i genitori, la discriminazione è diffusa. Studi internazionali dimostrano che circa il 15% dei genitori disabili fisici dovrà affrontare i tentativi da parte delle autorità di avere i propri figli rimossi dal loro cura, e la stragrande maggioranza di quelli con una disabilità intellettiva - fino al 80% - avranno i loro diritti parentali terminati anche se la loro disfunzione cognitiva è mite.

Se il genitore disabile è una donna, lei può anche affrontare ulteriori sfide poste su di lei dalla società. Mentre i diritti delle donne si sono spostati in avanti, le donne in Francia possono ancora essere trattati ingiustamente in base al sesso. Il loro ruolo di caregiver è comunemente derivata attraverso essere moglie e madre e raggiungere lo stato attraverso questi ruoli. Per la donna disabile, tuttavia, può essere falsamente bisogno come dipendente e quindi non idonei per la maternità e possono essere scoraggiati da avere figli, anche se li vorrebbero. A causa di questi giudizi inesatti, è più difficile per le donne disabili di trovare un partner e per questo, hanno meno possibilità rispetto ai loro omologhi 'puo' avere una famiglia propria.

Le donne con disabilità sono più probabilità di essere abitualmente singolo o per sperimentare una serie di rapporti instabili e quindi hanno minori opportunità sociali e finanziari a loro disposizione. Essi sono anche maggiori probabilità di essere costretti a un matrimonio combinato, tenuto come un 'governante' o diventare vittima di violenza domestica.

Le donne disabili negato la cura prenatale

Coloro che riescono a superare lo stigma sociale e l'isolamento di disabilità e si sposano per amore può scoprire che essi sono indicati per un aborto quando chiedono assistenza alla maternità o sono rifiutati di cura prenatale quando informano un medico sono incinta.

Allarmante, la sterilizzazione forzata è ancora la realtà per molte donne disabili.

Le donne che hanno figli saranno poi affrontare altre sfide. Alcune madri hanno riferito che i loro figli siano trattati in modo diverso a scuola sulla base della disabilità dei genitori. Essi sono anche maggiori probabilità di vivere in povertà a causa del presupposto che il loro genitore disabile è 'malato' e quindi in grado di lavorare.

Alcune madri hanno riferito che i loro figli siano trattati in modo diverso a scuola sulla base della disabilità dei genitori

Primo documento della Francia in materia di diritti disabili

Ora, il primo documento politico mai sui diritti delle persone con disabilità è stato pubblicato. Il white paper si propone di definire questi diritti e diventare il primo passo verso l'inclusione delle persone con disabilità. Essa afferma che le persone con disabilità hanno il diritto di servizi ricreativi sociali, la cultura, la sanità e la vita familiare.

La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità dice anche che le persone con disabilità hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia e hanno il diritto di contribuire a portare i loro figli se ne hanno bisogno. Le Nazioni Unite dicono tutti i paesi dovrebbero sforzarsi di garantire che essi sostengono questi diritti.

Aiuto contro la discriminazione

Articolo di: Helen Gambles