Mamme, questa è bella | IT.DSK-Support.COM
Genitorialità

Mamme, questa è bella

Mamme, questa è bella

Alcuni giorni mi conoscono la verità, e alcuni giorni viene sepolta finora sotto quelle vecchie bugie faccio fatica a ricordare il suo eco.

Questa mattina mi sono svegliato sentendo fuori di sorta. Non inaspettata, poiché non v'è un bambino che ha avuto difficoltà a dormire. Dato che c'era un cervello che proprio non sarebbe spegnere. Poiché non v'è il lavoro e l'ansia e la preoccupazione che ha, ultimamente, mi ha seguito a destra nel sonno.

Ma questo era qualcosa di diverso. Qualcosa di più profondo.

Questo ero io. Questo era il mio corpo

Mentre stavo dormendo, i cadaveri è venuto a piedi, e quando ho guardato nello specchio di questa mattina, hanno aperto la bocca per parlare.

load...

Sei settimane hai avuto, hanno detto. Sei settimane hai avuto a perdere quella pancia. Ed è ancora qui.

E poi hanno sorriso con i denti marci e mi ha detto la parte peggiore di tutto questo.

Un-bello, hanno detto. Questo è un-bella. Sei un-bel.

Non ho potuto discutere. Non adesso. Non oggi.

Perché oggi, in questo momento, le loro parole si sentono vera

Oggi è un giorno resa dei conti - sei settimane dopo il parto, un giorno in cui mi recherò di nuovo il mio medico e stare su quella scala. Una scala che mi dirà quanto ho da perdere. Una scala che mi dirà, solo un po ', chi sono ora.

load...

Odio che sia così.

Per tutto questo tempo ho rimasto lontano dalla scala, perché ho detto che non importava, e io sul serio questa volta. Mi ha fatto davvero. Perché lui è il mio ultimo bambino, e volevo solo godere di lui, senza preoccuparsi di quello che sembro.

E questo è esattamente quello che ho fatto.

Fino ad ora.

Mi vestii per la mattina. Quei jeans di transizione post-gravidanza, si adattano. Una camicia di transizione nascondeva il sacchetto.

Ho avuto le mie speranze, immagino.

E poi io cammino in ufficio del medico e faccio un passo sulla scala e vedo quanto peso è rimasto, e ho pensato che sarebbe stato diverso, non tanto, e quelle voci iniziare la loro ululati...

Immagino si dovrebbe avere provato più difficile, dicono.
Immagino che avrebbe dovuto esercitare più, dicono.
Che si dovrebbe avere preoccupato un po 'più spesso, invece di indulgere nel vostro figlio, dicono.

Io cerco di ingoiare la delusione, e poi l'infermiera mi porta in una stanza con uno specchio, e devo guardare il mio corpo prima di avvolgere un foglio di velina di carta intorno ad esso, e non posso farne a meno. Mi volto, perché io non voglio guardare.

So cosa c'è

La pelle cascante che possono o non possono ridursi indietro questa volta, perché questa è la sesta volta. Le linee che segnano il mio tronco e un ombelico che è difficilmente anche un ombelico più che è stato allungato e tirato e riorganizzate così spesso.

Quelle voci afferrare tutto e buttarlo a destra di nuovo in faccia. Destra nel mio cuore.

Questo è ciò che non-belle sente.

Ci si sente triste e tagliente e duro e doloranti e impossibile e scioccante. Più di tutto è scioccante.

Possiamo andare anni interi sapere e il credere e vivere la verità, e poi una cosa, una cosa piccola piccola, in grado di resuscitare i morti e farli camminare di nuovo.

Accade per molte ragioni, questa sensazione non-bella

Succede perché qualcuno fa un commento insensibile sui nostri corpi, che ci colpisce proprio dove fa male. Succede perché viviamo in una società che ci dice magro uguale bello - e non ti azzardare a discutere. Succede perché ci guardiamo allo specchio e il corpo guardando indietro non è quello che pensiamo di bisogno o desideri.

Un-bella, di quelle che ci fa morire di fame o di bastone un dito nostra gola, si tratta di una malattia. Una dipendenza. Non esiste una cura.

C'è solo un giorno alla volta

Ogni giorno ci viene offerta la scelta di guardare in quello specchio e agitare i pugni a coloro che vivono di nuovo bugie e dire, No, non credo. Questo corpo non è un-bella. È forte. È stupefacente. E 'la più bella bella che ci sia mai, mai stato.

Perché questa è la verità.

Così, dopo il mio medico finisce il suo esame e mi lascia andare e passeggiate dalla stanza, torno allo specchio, e mi vesto di nuovo e poi scattare una foto, perché voglio ricordare.

Voglio ricordare il giorno in cui ho guardato il mio corpo e, infine, finalmente, finalmente detto ad alta voce, anche solo per me stesso, ciò che era vero.

Questo corpo, dico. Sono molto orgoglioso di ciò che ha fatto. Ha ospitato e realizzato e nutrita sei ragazzi e una ragazza che si riunirà nella gloria. Che importa se non v'è ancora un dopo-pancia sei settimane più tardi? QUESTO CORPO HA FATTO qualcosa di sorprendente e bello. Ha bisogno per vivere tutti in questo. Così mi lascerò ci vuole il suo tempo.

E dico sul serio.

Quei cadaveri, l'anoressia e la bulimia che hanno respirato sul collo per tutta la mattina, cominciano strisciando alle loro tombe, perché non si sa che cosa?

Essi sanno, anche.

Questo è ciò che si sente come belle.

Una versione di questo saggio è apparso sul blog di Rachel Toalson. Trova Rachel su Twitter, Facebook e Instagram.