Questi sono i giorni | IT.DSK-Support.COM
Genitorialità

Questi sono i giorni

Questi sono i giorni

Se io sono essere completamente onesto con me stesso, ti dirò, io sono generalmente mai soddisfatto. Ho sempre lottato con la bestia che è scontento.

Sono sempre stato troppo giovane. Troppo inesperto. Troppo semplice. Troppo povero. Anche stazionario. Troppo incompiuto per i miei gusti.

La mia vita ha bisogno di essere più sottile. Il mio più piatta stomaco. I miei capelli più voluminosi. Le mie ciglia più lunghe. Il mio conciatore di pelle. Le mie gambe più lunghe. Le mie braccia più tonica.

load...

Il mio cuore ha bisogno di essere più puro. Più altruista. Più di servire. Più incoraggiante. Più si arrese. Più generoso. Più grato.

E devo essere il migliore moglie. Miglior madre. Miglior figlia. Migliore sorella. Miglior tutto. E migliore amico di tutti.

Allora, e solo allora, la mia vita sarà migliore. Coloro che saranno "i giorni" Ho aspettato tutta la vita per. Quelli saranno i giorni in cui la vita è tutto. Quelli saranno i giorni in cui la vita è giusto.

load...

Ma cosa succede se mi sbaglio?

E se questi sono i giorni?

I miei occhi sono sempre stati sul prossimo obiettivo, la prossima realizzazione, il livello successivo. Il prossimo. Mai dove mi trovo in. Per natura, voglio essere un uomo d'azione. Un setter obiettivo. A to-do list per il caffè. Un occupato-ape.

E questo è il mio punto debole. Questo è quello che io sono bravo a. Ecco dove mi trovo a mio agio.

Non ho mai saputo come ammollo nel momento e stabilirsi in. Non ho mai saputo di assaporare il tempo. Assaporare essere sul strizzato inferiore della scala. Assaporare ingenuità. Assaporate rallentatore e ancora in piedi. Assaporare i giorni di responsabilità per una famiglia. Assaporare i giorni in cui il mondo era a portata di mano e ogni possibile percorso giaceva davanti a me, pregandomi di prendere qualsiasi passo successivo che desideravo. Assaporate i giorni del nostro primo appartamento e il water che è stato affondando nel terreno e la terra secca che faceva capolino attraverso le fessure nel pavimento del corridoio. Assaporate i giorni di essere una prima mamma a tempo, in cui il sonno era scarso e l'amore era ricco. Assaporare i momenti con il mio secondo, che è quello che mi ha insegnato cosa significava assaporare ogni momento, in primo luogo.

Non ho mai saputo come per assaporare quel momento fino a quando ho capito che era l'unica volta che mi era stato dato.

Non ho mai saputo fino a quando non ho avuto altra scelta che aggrapparsi saldamente ai momenti che ho avuto.

A volte, siamo in grado di spendere tutta la nostra vita in attesa. E quando ci arriviamo, i nostri occhi sono ancora impostati all'orizzonte, piuttosto che la terra sotto i nostri piedi. A volte passiamo anni scalare una montagna, ci dimentichiamo di vivere nelle valli tra.

Ma cosa succede se le valli sono dove sono realizzati i ricordi? Che cosa succede se le valli sono dove si vive la vita? E se questa è l'unica volta che è stato dato?

Ho usato a pensare che ero invincibile. Che il tempo non poteva toccare e la morte era decenni di distanza. Tempo ama strisciare su di voi, e la morte rimane sia uno sconosciuto o un amico invadente.

Ho vissuto la mia vita in attesa del "prossimo", finché la morte mi ha insegnato in modo diverso

La morte mi ha insegnato a tenere saldamente ai nostri momenti. La morte mi ha insegnato ad amare pienamente, senza trattenere, e di abbracciare il caos. La morte mi ha insegnato ad amare.

E se questi sono i nostri giorni ad amare? E se questi sono i giorni, i momenti, gli abbracci e baci, le parole dolci e sorrisi, e se questi sono i giorni?

E se li perso? Che cosa succede se abbiamo passato ogni nostro momento guardando avanti, che abbiamo perso la possibilità di notare la sporcizia, il suolo, la terra sotto i nostri piedi? Che cosa succede se abbiamo vissuto tutta la nostra vita odiando il disagio, odiando il malcontento, e abbiamo perso tutti i viventi?

Che cosa succede se abbiamo perso le preoccupazioni, le domande, le grida, le notti insonni, le lotte, lo stress, le obbligazioni, gli abbracci ei piccoli baci sulla guancia. Le lotte. L'amore. Il dolore. La gioia. Che cosa succede se abbiamo perso una possibilità in più. Un altro momento. Un altro giorno. Un altro abbraccio. Che cosa succede se abbiamo perso tutte le cose nella nostra corsa al prossimo obiettivo?

E se questi sono i giorni?

Che cosa facciamo se sono?

Abbracciamo il disordinato. Prendiamo tutto in. Diventiamo contenuto con il malcontento. Ci sediamo per un po 'prima di correre al prossimo obiettivo. Noi vediamo la bellezza nei piccoli momenti. Troviamo la gioia nel dolore. Celebriamo le piccole vittorie e le iniziative per bambini. Rendiamo grazie. Ci si lava le cose fuori e ridiamo. Sperimentiamo. Diamo il benvenuto. Diamo ogni oncia di amore che abbiamo. Prendiamo le nostre possibilità. Noi diamo il nostro tutto, perché sappiamo mai quando è troppo tardi.

Questi sono i giorni che state aspettando. Stai viverle.

Questi sono i giorni ti sono state date.

Non li perdere.

Questi sono i giorni.

Questo post è originariamente apparso su Scarabocchi e briciole. Trova Lexi su Facebook, Twitter o Instagram.