Come ridurre il rischio di infezione del petto | IT.DSK-Support.COM
Salute

Come ridurre il rischio di infezione del petto

Come ridurre il rischio di infezione del petto

Qui ci sono consigli da un pneumologo pediatrico per aiutarti a proteggere te e la tua famiglia da un'infezione petto come la bronchite

La maggior parte di noi hanno avuto la bronchite a un certo punto della nostra vita, ma che cosa è esattamente questa condizione medica e possono che rappresentare una seria minaccia per la nostra salute?

Che cosa è la bronchite?

Dr Steve Ponde, un pneumologo pediatrico che pratica a Netcare Cascata City Hospital a Midrand, dice che la bronchite acuta, che è anche conosciuto anche come 'il petto freddo', è una condizione medica relativamente comune, in particolare durante i mesi invernali.

“La bronchite è meglio descritta come l'infiammazione delle grandi e medie dimensioni vie aeree, o 'bronchi' come li chiamiamo noi, e di solito è caratterizzata da una tosse”, spiega il dottor Ponde.

load...

Quando la bronchite diventa pericoloso

“Una tosse persistente potrebbe essere un segno di un problema cronico più grave delle vie respiratorie”, spiega Ponde, “V'è il rischio che la bronchite non gestito potrebbe trasformarsi in una broncopolmonite, che può essere pericolosa per la vita soprattutto nei bambini sotto i due anni di età , gli anziani e le persone con altre malattie che possono indebolire il loro sistema immunitario.

“Circa uno su 20 casi di bronchite portare a polmonite, in modo da questa condizione può rappresentare un grave rischio per la salute e deve essere gestito in modo appropriato con l'assistenza del proprio medico.”

I sintomi

Secondo Dr Ponde, bronchite è essa stessa spesso associata con infezioni non trattate come un raffreddore e sinusite. Queste infezioni possono essere altamente contagiosa e sono particolarmente frequenti durante i mesi invernali.

load...

Altri sintomi di bronchite possono includere senso di costrizione toracica, tosse con catarro o espettorato, mancanza di respiro, febbre, e talvolta dolore toracico. Molte di queste infezioni bronchiali sono causate da virus, che non rispondono al trattamento antibiotico.

Qual è la bronchite acuta o cronica?

Egli fa notare che v'è un secondo tipo di bronchite parte la forma acuta, e questa è la bronchite cronica, che è una condizione che di solito colpisce solo i fumatori.

“Oggi bronchite cronica è denominato malattia cronica ostruttiva polmonare [COPD], che è un termine generico usato per descrivere malattie polmonari progressive come questa particolare forma di bronchite e dell'enfisema.

“Nel caso di bronchite cronica, i pazienti tosse e catarro far apparire quasi ogni giorno per almeno due o più anni consecutivi. Devono smettere di fumare se sperano di migliorare.”

“Tutte le forme di BPCO sono potenzialmente gravi condizioni di salute, e l'Organizzazione Mondiale della Sanità prevede che diventerà la terza causa di morte nel mondo entro il 2017”, avverte il dottor Ponde.

Quando per vedere un medico

“Un bambino con un colpo di tosse ricorrente può avere l'asma o potrebbe aver inalato un corpo estraneo e dovrebbe essere presa dal medico.

“Tosse con sangue [emottisi] non dovrebbe mai essere ignorato”, consiglia. “Tosse violenta può provocare la rottura di piccoli vasi sanguigni con conseguente emorragia, e può essere un'indicazione di una malattia sottostante come la tubercolosi.”

Trattamento

Bronchite è generalmente causata da virus, non è di solito trattati con antibiotici, in quanto questi sono efficaci solo contro le infezioni batteriche. Tuttavia, gli antibiotici possono essere utilizzati in soggetti molto giovani, gli anziani o quelli con altre patologie croniche per aiutare a ridurre il rischio di infezioni secondarie di polmonite.

Sciroppi per la tosse e broncodilatatori, insieme con abbondanza di riposo a letto, sono più comunemente utilizzati nel trattamento della bronchite.

“Un bambino che ha sviluppato la bronchite dovrebbe rimanere in casa, consumano grandi quantità di liquidi e di essere dotato di piccoli pasti frequenti. Inalazioni di vapore o di un umidificatore può essere utile per alleviare la tosse nei bambini di età superiore ai due “.

Come prevenire la bronchite

Dr Ponde raccomanda di evitare l'esposizione ad altri che hanno delle vie respiratorie o altre infezioni. In caso di sviluppare un raffreddore, trattarlo con cura e assicurarsi di ottenere sufficiente riposo a letto.

Per aiutare a mantenere la bronchite e le possibili infezioni secondarie a bada, seguire consigli Dr Ponde:

  • Lavarsi le mani e le mani dei vostri figli, spesso per evitare la diffusione di germi. Assicuratevi che la vostra casa è senza fumo. Il fumo passivo rende i bambini e gli adulti più suscettibili alle infezioni delle vie respiratorie superiori. Evitare di fumare come danneggia i polmoni. Polmoni danneggiati sono più suscettibili di bronchite. Tosse e starnuto nella manica o un tessuto per impedire la diffusione di germi nell'aria. Incoraggiare gli altri a fare lo stesso. L'esercizio fisico e seguire una dieta equilibrata con molta frutta e verdura, e bere molta acqua. Un corpo sano è meglio in grado di resistere alle infezioni. Esclusivamente allattare il suo bambino in quanto contribuisce a costruire un sistema immunitario più forte e fornisce una protezione aggiuntiva. Per prevenire lo sviluppo di complicanze come la polmonite nei bambini con cancro o HIV, i genitori dovrebbero discutere ulteriori misure di protezione con un medico.

“Assicurare che le vaccinazioni dei vostri bambini siano aggiornati. E 'importante avere neonati e bambini vaccinati contro il maggior numero di comuni malattie infettive come possibile “, consigliano Dr Ponde.

Dice che le raccomandazioni per le vaccinazioni cambiano di volta in volta e dovrebbe essere discusso con il medico o clinica. I vaccini sono a disposizione per aiutare a proteggere contro la polmonite pneumococcica e influenza.

“A condizione che le malattie come la bronchite sono trattati e gestiti correttamente e con la dovuta attenzione, le complicazioni come la polmonite potrebbero essere evitati e il paziente rischia di fare un pieno recupero in tempo utile”, conclude il dottor Ponde.