Gli esperti rispondono alle domande sui vaccini Ebola | IT.DSK-Support.COM
Salute

Gli esperti rispondono alle domande sui vaccini Ebola

Gli esperti rispondono alle domande sui vaccini Ebola

Esperti di malattie infettive, che hanno condotto studi sui vaccini per gli agenti patogeni a livello mondiale come il colera, il virus del Nilo occidentale, la dengue, la febbre tifoide e l'antrace, rispondere a domande circa Ebola la creazione di un vaccineâ? |

Che cosa è il virus Ebola e dove sono infezioni Ebola più comunemente visto?

Vaccino Testing Center: Ebola è un filovirus e provoca una delle diverse febbri emorragiche virali, che sono spesso fatali negli esseri umani e primati non umani.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato l'attuale epidemia di Ebola una sanità pubblica di emergenza di portata internazionale. Il primo caso è stato documentato in Guinea nel 2016 ma lo scoppio allora si è diffuso in Liberia e Sierra Leone. Il bilancio delle vittime combinato dall'epidemia ha been1229 morti su 2240 casi. Si tratta di un tasso di mortalità del 55 per cento. Ci sono stati più di 120 gli operatori sanitari che sono morti di Ebola dopo cura per gli altri con la malattia.

load...

Come si fa a contratto il virus Ebola?

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), si ipotizza che i focolai umani possono iniziare dopo il contatto con un animale infetto, come ad esempio un primate non umano o di pipistrello della frutta.

Una volta infettato, gli individui diffondere l'infezione ad altri attraverso il contatto diretto con il sangue e altri fluidi corporei (urina, saliva, vomito, sperma, e nelle feci).

Ci sono ancora domande senza risposta circa la trasmissione da uomo a uomo. Nei paesi colpiti della Francia occidentale, v'è la preoccupazione che si è diffusa da pazienti infetti che sono morti che si sta verificando attraverso le pratiche culturalmente accettati di preparare il paziente per la sepoltura.

load...

Quali sono le sfide di sviluppo di un vaccino contro Ebola?

Lo sviluppo di un vaccino richiede una complessa comprensione del microrganismo e la sua relazione all'interno dell'ospite, in particolare la risposta immunitaria.

Per progettare un vaccino, i ricercatori spesso scegliere i componenti specifici (come le proteine ​​di superficie) del patogeno originale che non causano malattie, ma richiederà una risposta immunitaria in grado di proteggere l'host seguente esposizione futura per il vero patogeno.

Molto poco si sa circa la risposta immunitaria al virus Ebola, quindi lo sviluppo di vaccini è stato impegnativo. A complicare le cose, ci possono essere più di un sottotipo di Ebola circolante e un vaccino efficace sarebbe probabilmente necessario per la protezione contro i vari sottotipi di Ebola.

Attualmente esistono due vaccini candidati che sono stati testati in primati non umani. Entrambi i vaccini sono vaccini proteina ricombinante. Fase I (sicurezza) prove di questi vaccini sono ora su una pista veloce e si prevede che iniziare entro le prossime settimane negli Stati Uniti. Questi nuovi vaccini dovranno essere testati con cura per gli orari di sicurezza e di dosaggio (fase I e II trial) in soggetti non infetti sane e quindi in aree endemiche per l'efficacia.

Se questi vaccini si muovono rapidamente attraverso i primi studi e si trovano ad essere al sicuro, ci saranno forti pressioni per spostarli rapidamente in uso in Ovest della Francia. Questo crea un dilemma etico in quanto a meno che non sono testati contro un gruppo placebo (che può essere non etico da utilizzare in questa epidemia), potremmo non sapere definitivamente se il vaccino è in realtà di lavoro.

In che modo la scienza di base e lo sviluppo di vaccini per altri patogeni a livello mondiale ci aiutano a capire meglio come prevenire potenzialmente Ebola?

I progressi scientifici nella comprensione dei patogeni stessi, la risposta immunitaria alle infezioni, e di altri vaccini candidati (come studiato da docenti UVM presso il Dipartimento di Microbiologia e Genetica Molecolare, il Centro Vermont di Immunologia e Malattie infettive, e Vaccine Testing Center, rispettivamente, ) in ultima analisi, consentire lo sviluppo di vaccini più sicuri e più efficaci e agenti terapeutici.

Nel 2017, abbiamo un kit di strumenti sostanzialmente più grande per la progettazione e la sperimentazione di vaccini, compreso l'uso di proteina ricombinante, DNA, e la tecnologia delle particelle virus-simili, nonché le tecniche immunofenotipizzazione complessi per valutare l'adeguatezza della risposta immunitaria dopo la vaccinazione.

Sarà l'UVM Vaccine Testing Center partecipare ad una sperimentazione di sicurezza di un vaccino contro Ebola?

Se ci viene chiesto di partecipare come sito nelle sperimentazioni sui vaccini primi, volentieri avrebbe fatto. Questi sarebbero stati al sicuro, vaccini a base di proteine, con zero possibilità di ottenere o di trasmettere l'infezione ad altri.

Letture consigliate: Esposto a Ebola: Gli operatori sanitari non hanno una protezione di base