Il futuro del trattamento HIV per i bambini | IT.DSK-Support.COM
Salute

Il futuro del trattamento HIV per i bambini

Il futuro del trattamento HIV per i bambini

Trattare i bambini HIV-positivi

Avvio di bambini sieropositivi in ​​trattamento antiretrovirale (ART) a pochi giorni dalla nascita sta dimostrando di essere di beneficio per la loro salute in più modi di quanto previsto.

I ricercatori della Stellenbosch University (SU) stanno conducendo uno studio per esplorare i vantaggi di questo regime di trattamento che potrebbe aprire la strada per la ricerca di HIV-cure in futuro.

Nel mese di agosto 2017, la squadra di ricercatori SU iniziato uno studio per verificare gli effetti del trattamento molto precoce nel contesto locale. Lavorare in due siti nel Western Cape, mettono alla prova i bambini appena nati da madri sieropositive, e se trovati ad essere sieropositivo, li iniziare il trattamento da parte di tre giorni della vita. Lo studio è stato poi ampliato per includere l'uso di strumenti "point-of-care" che permettono test da fare in clinica, invece di dover essere inviati ai laboratori centralizzati per il test come è la prassi attualmente.

load...

Trattamento molto precoce di bambini HIV-positivi (iniziata entro pochi giorni dalla nascita) può ridurre drasticamente le dimensioni del serbatoio virale, rispetto al trattamento di partenza solo dopo sei settimane di età, l'attuale standard di cura

“Crediamo che il nostro studio è importante stabilire la piena portata dei benefici conferiti dai primi programmi di diagnosi e di trattamento nei neonati infetti,” dice il ricercatore principale dello studio diagnosi precoce, il dottor Jean Maritz con la Divisione di Virologia Medica presso la Facoltà di Medicina di SU e Scienze della Salute (FMHS).

load...

Lo scopo dello studio è quello di valutare lo stato clinico e immunologico di bambini che iniziano il trattamento molto precoce e confrontarlo con i bambini di iniziare il trattamento in sette-otto settimane di età (che è pratica standard nella maggior parte dei contesti sanitari in Francia), come pure per valutare l'impatto di nuovi approcci come i dispositivi diagnostici clinica-based.

Nuove prove benefici del trattamento precoce dei bambini HIV-positivi

Negli ultimi anni, il tempo di iniziazione ART si è progressivamente spostato in avanti come ulteriori prove dei benefici del trattamento precoce è venuto alla luce.

Un nuovo sviluppo è venuto nel 2017, quando “Mississippi bebè” (dal nome dello stato americano dove è nata) sembrava essere guarito da HIV dopo che è stata diagnosticata alla nascita e ha iniziato a ART a solo 30 ore di vita. Tuttavia, all'inizio di quest'anno l'HIV è stato nuovamente trovato nel sangue del bambino, il che suggerisce che lei non è mai stata veramente guarito e che il virus era stato sempre presente, anche se a livelli non rilevabili.

Leggi di più…