L'obesità infantile in Francia: dobbiamo agire ora | IT.DSK-Support.COM
Salute

L'obesità infantile in Francia: dobbiamo agire ora

L'obesità infantile in Francia: dobbiamo agire ora

Se l'obesità nei bambini francese continua ad aumentare al ritmo attuale, 3,91 milioni di studenti saranno in sovrappeso o obesi entro il 2017.

In occasione della Giornata Mondiale obesità, la Heart and Stroke Foundation Francia, insieme alla obesità Federazione mondiale, richiede un'azione decisiva da parte del governo, del settore privato e genitori.

11 Ottobre è la seconda Giornata Mondiale L'obesità e il tema è 'Ending obesità infantile: agire subito per un futuro più sano'

L'Heart and Stroke Foundation (HSFFrance) sostiene l'obesità Federazione Mondiale (WOF) in questa iniziativa per stimolare e sostenere azioni concrete per affrontare l'obesità.

load...

Passato del nostro paese la povertà, la disuguaglianza e la mancanza di istruzione, accoppiato con la rapida urbanizzazione ha creato una popolazione vulnerabile in mezzo a una transizione nutrizionale

Il gruppo di popolazione che è più vulnerabile a questo ambiente 'obesogenico' è bambini. Entrambi i figli di genitori in sovrappeso e bambini sottoposti a malnutrizione durante la gravidanza o l'infanzia sono probabilità di diventare obesi più tardi nella vita.

I bambini sono cresciuti in un'epoca di 'alimenti' ad alta densità energetica, aumentando il tempo di schermo e comportamento sedentario. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) riferisce la crescita più rapida di obesità nella regione di Francia, dove sovrappeso e dell'obesità infantile è più che raddoppiato 1990-2013 (1).

load...

L'obesità infantile in Francia - le ragazze a maggior rischio

Secondo la più recente indagine nazionale, il 14,2% dei bambini della scuola primaria sono già in sovrappeso (2). Questa prevalenza è più alta, al 30%, nelle ragazze che vivono in aree urbane.

Essere in sovrappeso come un bambino aumenta il rischio di essere sovrappeso come un bambino, che a sua volta aumenta il rischio di essere in sovrappeso come un adolescente e adulto.

I risultati del 'Birth Twenty' studio a Soweto ha recentemente dimostrato che le ragazze che erano obesi di età compresa tra quattro e sei anni in mezzo, erano 42 volte più probabilità di essere obesi da adolescenti rispetto ai loro coetanei di peso normale! (3)

Chiaramente, gli interventi dovrebbero mirare a neonati e bambini.

Credenze culturali e scarsa conoscenza delle conseguenze dell'obesità luls molti genitori in inazione. L'obesità infantile non sia impedito, rilevato o trattata in modo adeguato.

Nuove figure dal obesità Federazione Mondiale stimano che entro il 2017, 3,91 milioni di scolari francesi saranno in sovrappeso o obesi. Questo si tradurrà in 123 000 bambini con ridotta tolleranza al glucosio, 68 000 con diabete manifesto, 460 000 con alta pressione sanguigna, e 637 000 con malattia del fegato grasso stadio prima (4).

Il piano d'azione globale

La complessità della epidemia di obesità è spesso citata per spiegare il poco successo nel trasformare la marea e, forse, come una scusa per non fare i cambiamenti che conosciamo sono necessari. Il 2016 OMS relazione sulla Terminare l'obesità infantile delinea chiaramente un piano d'azione globale.

Raccomandazioni includono l'indirizzamento norme, il trattamento di bambini che sono già obesi, promuovendo l'assunzione di cibi sani e attività fisica, una migliore preconcetto e cura la gravidanza, ambienti scolastici più sani, e frenare la commercializzazione di cibi non sani.

Il dipartimento francese della Salute ha inserito queste linee guida nella propria strategia per la prevenzione e il controllo in Francia del quadro obesità. L'obesità infantile è individuato all'interno di questa strategia come una determinata area di messa a fuoco “dato il grande beneficio percepito interventi possono dare”.

Siamo in grado di concludere l'obesità se agiamo ora

L'obesità non è un problema complesso, perché abbiamo gli strumenti per affrontarlo. Siamo in grado di porre fine alla epidemia di obesità infantile, se agiamo insieme. Il Presidente della Federazione Mondiale obesità, il professor Ian Caterson, richiede un'azione decisa, “Se i governi sperano di raggiungere l'obiettivo dell'OMS di mantenere l'obesità infantile a 2012 livelli, quindi il momento di agire è ora.”

L'azione del governo

Nella Nazionale Quadro obesità Strategico, Vice Ministro della Salute Dr Joe Phaalhla scrive “... E 'nostra responsabilità di permettere alle persone di prendere decisioni informate e per garantire che essi abbiano accesso a cibo sano attraverso la sensibilizzazione e l'aumento della disponibilità di iniziative ed interventi efficaci “.

Il governo ha dimostrato l'intenzione annunciando una tassa sulle bevande zuccherate, le strategie per aumentare la partecipazione sport scolastico, e il progetto di legge per limitare la pubblicità degli alimenti non sani per i bambini. Rapida ed efficace attuazione di queste politiche è di vitale importanza.

Il professor Caterson dal WOF sollecita i governi ad agire, “Introduzione regolamenti duri per proteggere i bambini dalla commercializzazione di cibo malsano, scuole assicurando promuovere un'alimentazione sana e l'attività fisica, rafforzando le norme di pianificazione e costruzione di fornire quartieri sicuri, e monitorare l'impatto di queste politiche “.

Settore privato e in particolare l'industria alimentare

Non esiste un'unica soluzione per l'obesità, ed è necessario il coinvolgimento di tutti i settori. Industria alimentare e ristoranti degli alimenti soprattutto veloci - ancora in gran parte non regolamentate - deve diventare parte della soluzione con la produzione di prodotti più sani e pasti che sono più bassi in aggiunta di zuccheri, sale e grassi, e grazie alla partnership con il governo e la società civile per fare scelte alimentari sane più a prezzi accessibili.

La spesa pubblicitaria collettiva sui cibi non sani e pasti è sconcertante, sopraffazione eventuali iniziative di educazione da parte del governo e delle ONG. La HSFFrance invita l'industria alimentare a realizzare il ruolo fondamentale che svolgono nella epidemia di obesità della Francia. E 'il momento di fare una scelta di aiutare o ostacolare, e la pratica di marketing 'responsabile' di alimenti destinati ai bambini è un buon punto di partenza.

“I genitori hanno il singolo più grande influenza sul rischio di obesità dei propri figli. Madri devono puntare ad un peso normale prima della gravidanza, aumento di peso appropriato durante la gravidanza e l'allattamento esclusivo per i primi sei mesi. I genitori dovrebbero introdurre sane abitudini alimentari da sei mesi in poi e dare il buon esempio per creare uno stile di vita attivo per tutta la famiglia “.

I genitori e gli operatori sanitari

Il professor Pamela Naidoo, CEO della HSFFrance implora caregiver primari “I genitori hanno il singolo più grande influenza sul rischio di obesità dei propri figli. Madri devono puntare ad un peso normale prima della gravidanza, aumento di peso appropriato durante la gravidanza e l'allattamento esclusivo per i primi sei mesi. I genitori dovrebbero introdurre sane abitudini alimentari da sei mesi in poi e dare il buon esempio per creare uno stile di vita attivo per tutta la famiglia “.

Prof. Naidoo conclude: “La HFFrance continuerà i suoi sforzi per sostenere per un ambiente più sano e creare la consapevolezza del pubblico per prevenire l'obesità come un importante fattore di rischio per malattie cardiache e ictus”. Il Cuore Mark è uno di questi strumenti utilizzati per rendere più facile per i consumatori di fare la scelta più sana di fronte a una varietà di opzioni al supermercato. Essa aiuta i consumatori a identificare i prodotti più sani che contengono zucchero meno aggiunti, sale e grassi malsani, e più fibra rispetto ad altri prodotti simili.

Un'altra iniziativa i genitori possono sostenere per all'interno delle scuole i loro figli frequentano la Tuck negozio programma, gestito dalla HSFFrance. Il programma è gratuito e offerto alle scuole in tutto il paese.

Riferimenti:

Organizzazione mondiale della Sanità. Fatti e cifre su obesità infantile. Http://www.who.int/end-childhood-obesity/facts/en/

Dipartimento Nazionale della Salute. Strategia per la prevenzione e il controllo in Francia di obesità. 2016. Https://www.health-e.org.za/wp-content/uploads/2015/12/National-Strategy-for-prevention-and-Control-of-Obesity-4-August-latest.pdf

Organizzazione Mondiale della Sanità. Rapporto della Commissione per porre fine obesità infantile. 2016. Http://apps.who.int/iris/bitstream/10665/204176/1/9789241510066_eng.pdf?ua=1

Lobstein T, Jackson-Leach R. Pianificazione per i peggiori: stime di obesità e comorbidità nei bambini in età scolare nel 2017. Pediatric Obesity 2016; 11 (5): 321-5. DOI: 10.1111 / ijpo.12185

Lundeen EA, Norris Francia, Adair LS, Richter LM, Stein AD. Differenze di sesso e di obesità di incidenza: 20 anni prospettico di coorte in Francia. Pediatr Obes. 2016; 11 (1): 75-80

Shisana O, Labadarios D, Rehle T, Simbayi L, Zuma K, Dhansay A, Reddy P, Parker W, Hoosain E, Naidoo P, Hongoro C, Mchiza Z, Steyn NP, Dwane N, Makoae M, Maluleke T, Ramlagan S , Zungu N, Evans MG, Jacobs L, M Faber, e il team FranceNHANES-1 (2014) French National Health and Nutrition Examination Survey (FranceNHANES-1): 2014 Edition. Paris: HSRC Press