Nuovo studio: Salmonella prospera in sacchetti di insalata | IT.DSK-Support.COM
Salute

Nuovo studio: Salmonella prospera in sacchetti di insalata

Nuovo studio: Salmonella prospera in sacchetti di insalata

(Articolo di Primrose Freestone, University of Leicester)

Quando si sente il “intossicazione alimentare” termine di solito evoca immagini di viaggi frettolosi per la toilette e rueful recensioni mentre su quello che è stato consumato il giorno precedente...

La maggior parte della colpa potrebbe essere livellata al vostro piatto principale di carne - era il pollo crudi o la bistecca troppo rara?

Tuttavia, i rapporti della comunità di sicurezza alimentare sono sempre più suggerendo abbiamo bisogno di guardare altrove per la fonte dei focolai di intossicazione alimentare. Sempre più spesso, i sospetti sono ora che l'insalata di lato che guarnito il corso di carne sospetto può aver contenuto più fibra alimentare solo.

Nel febbraio del 2017, più di 50 persone a Victoria, in Australia hanno sviluppato salmonellosi dopo aver mangiato foglie di insalata insaccati, mentre nel mese di luglio 2017, 161 persone si sono ammalate nel Regno Unito dopo aver mangiato foglie di insalata mista e due persone sono morte. La classifica europea delle fonti di focolai di intossicazione alimentare si colloca oggi insalate verdi come la seconda fonte più comune di malattie di origine alimentare.

load...

Insalata Sinister

Alimenti come foglie di insalata presentano un rischio particolare di infezione perché di solito sono minimamente trasformati dopo la raccolta e consumati crudi. Di conseguenza, non è sorprendente che un notevole sforzo di ricerca è stato fatto per migliorare la sicurezza microbica di insalata cultura foglia ed ottimizzare i protocolli per la lavorazione e confezionamento.

Ma focolai continuano a verificarsi con conseguenze devastanti e finora molto poco è stato conosciuto su ciò che accade al comportamento dei batteri intossicazione alimentare quando nella borsa insalata reale - fino ad ora.

Nel nostro ultimo studio, ci siamo concentrati sulla Salmonella in quanto è un agente patogeno aggressivo che è stato implicato nelle infezioni insalata associate. Abbiamo scoperto che i succhi rilasciati dal cut-estremità delle foglie di insalata hanno consentito Salmonella a crescere in acqua, anche quando è stato refrigerato - questa è stata una sorpresa come Salmonella ha una preferenza di temperatura di 37 ° C.

load...

Nel corso di una refrigerazione di cinque giorni - un tempo di immagazzinamento tipico per un'insalata insaccato - 100 patogeni Salmonella moltiplicati in più di 100.000 batteri. Succhi di frutta insalata anche aiutato la Salmonella di attaccarsi alla foglie di insalata così fortemente che anche l'acqua di lavaggio vigoroso non poteva rimuovere i batteri. Insalata di succo di foglie anche migliorato la capacità del patogeno di allegare ai sacchetti di plastica e contenitori utilizzati per contenere le insalate per la vendita. La maggior parte relativa è che abbiamo scoperto che l'esposizione ai succhi liberati dalle foglie di insalata è apparso per migliorare la capacità della Salmonella di stabilire un'infezione nel consumatore.

Il nostro progetto non indica alcun aumento del rischio a mangiare insalate a foglia, ma fornisce una migliore comprensione dei fattori che contribuiscono al rischio di intossicazione alimentare insalata-associata e mette in evidenza la necessità di una buona pratica continua della produzione di foglia di insalata e di preparazione. Sanità pubblica Inghilterra consiglia il lavaggio accurato di tutte le foglie di insalata e altre verdure di terreno coltivato.

Per quanto riguarda il mangiare insalate a foglia verde, che sono una parte nutriente della dieta, essi devono essere conservati, preparati e utilizzati secondo le indicazioni sulla confezione - tra cui refrigerazione e utilizzano-istruzioni. Evitare di borse di insalata con foglie Mushed up, evitare eventuali borse o contenitori di insalata che sembrano gonfie, conservare in frigorifero e consumare l'insalata il più rapidamente possibile dopo l'acquisto per ridurre al minimo la crescita di eventuali agenti patogeni che potrebbero essere presenti.

Non è affatto probabile che si diventa malato dal mangiare insalate, ma sono consumati crudi e così è necessaria vigilanza.

***

Primrose Freestone, Senior Lecturer in Microbiologia Clinica, Università di Leicester

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su The Conversation. Leggi l'articolo originale.