Possibile nuova cura per la leucemia infantile | IT.DSK-Support.COM
Salute

Possibile nuova cura per la leucemia infantile

Possibile nuova cura per la leucemia infantile

Emily Whitehead, di sette anni, è l'unico figlio ad aver battuto la leucemia con l'aiuto di un nuovo trattamento che ha trasformato le proprie cellule del sistema immunitario in killer mirate cancro....

11 mesi in remissione

E 'stata in remissione per 11 mesi ed è il primo paziente pediatrico in un trial USA in crescita che sta mostrando segni di successo dopo decenni di ricerca, e ora include altri tre figli e decine di adulti.

Per la maggior parte, Emily è felice di giocare con il suo cane, leggere, scrivere ed esplorare all'aria aperta, grazie ad un trattamento sperimentale che ha salvato la vita dopo due recidive medici lasciati ammettendo non avevano altre opzioni.

load...

End possibile alla chemioterapia

Ora, i ricercatori degli Stati Uniti dietro il metodo stanno espandendo la loro ricerca di un trattamento del cancro di nuova generazione che può richiedere una dose in una vita, e un giorno potrebbe finire l'uso di chemioterapia e trapianto di midollo osseo.

Mentre la parola "cura" è qualcosa che la maggior parte degli esperti non sarebbe sussurro fino a quando un paziente ha vissuto almeno cinque anni senza malattia, il campo della ricerca sulle terapie immunitarie mirate sta generando buzz.

New England Journal of Medicine dettagli casi di studio

I casi di studio che descrivono il viaggio di Emily finora, e quella di un altro 10-year-old girl che non sono sopravvissuti dopo aver provato la stessa terapia cellulare adottiva T, sono stati dettagliati il ​​Lunedi e il New England Journal of Medicine.

load...

Entrambe le ragazze sofferto di leucemia linfoblastica acuta (ALL), la forma più comune di cancro infantile. Spesso è curabile, ma la loro era un tipo ad alto rischio che resiste trattamenti convenzionali.

Approccio utilizza le cellule bianche del sangue del paziente a combattere la malattia

Il nuovo approccio prende proprie cellule bianche del sangue di un paziente, chiamate cellule T, e geneticamente li altera con un recettore che permette loro di riconoscere e uccidere le cellule tumorali, secondo Michael Kalos, che è parte del team dell'Università della Pennsylvania di ricercatori a lavorare su il progetto.

50-year-old concept

"Il concetto è stato intorno per almeno 50 anni, ed è stato provato negli esseri umani per circa 20 anni in diversi studi clinici, con scarso successo soprattutto perché le cellule T che sono stati messi in pazienti avevano un vero e proprio momento difficile sopravvivere in pazienti, "Kalos ha detto AFP.

Maggiore longevità è stato raggiunto quando i ricercatori hanno cominciato con un virus della famiglia HIV per servire come veicolo per il gene che ha bisogno di entrare nelle cellule T, ha detto Kalos.

Primi risultati pubblicati nel 2017

Il team, guidato da Carl giugno l'Abramson Cancer Center presso l'Università della Pennsylvania, pubblicato i suoi risultati nel 2017 su tre adulti che hanno sofferto di leucemia linfatica cronica (LLC).

Più di due anni dopo il trattamento, due dei tre vivono ancora libera da malattia, e più di una dozzina di nuovi pazienti hanno iniziato il trattamento.

Studio separato con le risposte più positive

Un team di ricercatori separata al Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York ha anche pubblicato uno studio la scorsa settimana su Science Translational Medicine dettagliare il loro lavoro su cinque pazienti adulti affetti da ALL - il tipo di Emily aveva.

Kalos ha detto ricercatori dell'Università di Pennsylvania stanno vedendo "risposte molto forti nella maggior parte dei pazienti, ma in un piccolo sottoinsieme non stiamo vedendo una risposta e stiamo cercando di capire il motivo per cui questo è il caso. Potrebbe essere il paziente, potrebbe essere il prodotto, potrebbe essere il tumore o potrebbe essere qualcosa di completamente diverso ".

Prospettive positive per il trattamento futuro

Il terreno è nuovo di zecca. Ogni paziente avrebbe bisogno il proprio trattamento specializzato, ed i pazienti hanno bisogno di ottenere trattamenti di anticorpi per aumentare il loro sistema immunitario per anni, forse a tempo indeterminato, a guardia contro la malattia.

Ma, se il recente successo continua, un trattamento potrebbe essere sul mercato entro pochi anni, Kalos detto.