Ridurre il rischio di ictus con una dieta mediterranea | IT.DSK-Support.COM
Salute

Ridurre il rischio di ictus con una dieta mediterranea

Ridurre il rischio di ictus con una dieta mediterranea

Mangiare come si vive lungo il Mediterraneo e si potrebbe ridurre il rischio di avere un ictus 'anche se il rischio è genetica!

La ricerca ha scoperto che la dieta mediterranea interagisce con la variante del gene fortemente associati con lo sviluppo di diabete di tipo 2 e aiuta a prevenire ictus.

Questo è, secondo un rapporto da Jean Mayer USDA Human Nutrition Research Center on Aging (USDA HNRCA) presso la Tufts University e dalla CIBER Fisiopatologà ?? una de l'Obesidad y Nutricion in Spagna.

Il menù mediterraneo

Secondo la Mayo Clinic, la dieta mediterranea è costituita da...

  • Frutta e verdura
  • Cereali integrali e legumi
  • Noccioline
  • Pesce e pollame si mangia almeno due volte a settimana
  • La carne rossa è limitata a non più di un paio di volte al mese
  • Grassi sani come l'olio d'oliva al posto del burro
  • Erbe e spezie usate per insaporire i cibi al posto del sale

Studiare i benefici della dieta mediterranea

I ricercatori hanno cercato di indagare se la genetica contribuiscono ai benefici cardiovascolari osservati nel trial PREVENCION con Dieta Mediterranea (PREDIMED). Con sede in Spagna, la randomizzato e controllato ha arruolato più di 7.000 uomini e donne assegnate a uno una dieta di controllo di grassi mediterranea o basso e monitorato per le malattie cardiovascolari, ictus e infarto per quasi cinque anni.

load...

"Il nostro studio è il primo a identificare un ictus interazione gene-dieta che colpisce in un trial di intervento nutrizionale effettuato un certo numero di anni in migliaia di uomini e donne", ha detto l'autore senior José © M. Ordovás, Ph.D. , direttore del Laboratorio di Nutrizione e Genomica presso l'USDA HNRCA presso la Tufts University.

"Il disegno dello studio PREDIMED ci fornisce risultati più forti che abbiamo mai avuto prima. Con la capacità di analizzare la relazione tra dieta, genetica e eventi cardiaci in pericolo la vita, possiamo cominciare a pensare seriamente a sviluppare test genetici per identificare le persone che possono ridurre il rischio di malattie croniche, o addirittura impedire, apportando modifiche significative al loro modo di mangiare."

Guidato da Ordovás e autore corrispondente Dolores Corella, Ph.D., del CIBER Fisiopatologia de la Obesidad y nutrici? N, i ricercatori si sono concentrati su una variante del 7-Like 2 gene fattore di trascrizione (TCF7L2), che è stata implicato nel metabolismo del glucosio, ma il suo rapporto al rischio di malattie cardiovascolari è stata incerta. Circa il 14 per cento dei partecipanti PREDIMED erano omozigoti, nel senso che portato due copie della variante del gene e ha avuto un aumento del rischio di malattie.

load...

La dieta mediterranea trovano ad essere meglio di una dieta povera di grassi

"Essere sulla dieta mediterranea ridotto il numero di colpi in persone con due copie della variante. Il cibo che mangiavano sembravano eliminare qualsiasi aumento della suscettibilità ictus, mettendoli messo su un campo da gioco con le persone con uno o nessun copie della variante ", ha spiegato Ordovás, che è anche professore presso la Scuola di Nutrizione Friedman Scienza e Politica presso la Tufts University.

"I risultati sono stati abbastanza differente nel gruppo di controllo seguendo la dieta di controllo basso contenuto di grassi, in cui i vettori omozigoti sono stati quasi tre volte più probabilità di avere un ictus rispetto alle persone con uno o alcuna copia del gene variante."

Per scoprire come da vicino i partecipanti PREDIMED aderito alla dieta mediterranea prima del processo, gli autori hanno esaminato questionari di frequenza alimentare.

"Ancora una volta, abbiamo visto che la dieta mediterranea è apparso per compensare influenza genetica", ha detto Corella, che è anche uno scienziato in Genetica e Molecolare Unità di Epidemiologia presso l'Università di Valencia.

"Se l'aderenza alla dieta era alta, avendo due copie della variante del gene non ha avuto un'influenza significativa sulla digiuno livelli di glucosio Lo stesso era vero o tre misure comuni di cardiovascolare rischio di malattia:.. Colesterolo totale, lipoproteine ​​a bassa densità e trigliceridi Al contrario, questi fattori di rischio erano notevolmente superiori a omozigoti con bassa aderenza alla dieta."

I risultati dello studio non sono state significativamente modificate aggiustamento per variabili che avrebbero potuto influenzare i risultati, tra cui il diabete di tipo 2, indice di massa corporea (BMI), e il cuore e il diabete farmaci.

I ricercatori fanno notare ulteriori studi sono necessari per determinare quale meccanismo possono essere coinvolti nell'interazione hanno osservato. Essi intendono anche di continuare a estrarre i dati PREDIMED per altre interazioni gene di dieta che possono essere associati con ictus e attacchi di cuore.

Riferimenti: Tufts University, Health Sciences Campus via EurekAlert e Mayo Clinic

Letture consigliate: Quali sono i segni premonitori di un ictus?