Felicità e senso nella vita: il punto dolce dove si incontrano | IT.DSK-Support.COM
Stile di vita

Felicità e senso nella vita: il punto dolce dove si incontrano

Felicità e senso nella vita: il punto dolce dove si incontrano

(Articolo di Thaddeus Metz, Università di Parigi)

Sulla faccia di esso, ci sono molte situazioni in cui fare qualcosa che ci fa più felice non riesce a rendere la nostra vita più significativo...

Alcuni esempi recenti della mia vita comprendono: dopo aver fatto una doccia gloriosamente calda, visto diversi episodi della serie comica della HBO “Veep”, mentre mangiare il gelato al cioccolato, e dopo aver indossato un abito particolarmente elegante.

Filosofi professionali illustrare questo punto con il “fantastico” o “ipotetici” esperimenti di pensiero, immaginando una vita spesa in una macchina di realtà virtuale che dà l'occupante la viva impressione che sta facendo cose interessanti che non è, o di una vita di rotolare un masso su una collina per l'eternità, ma godendo a causa del modo in cui gli dei hanno strutturato di un cervello.

Per esempi meno frequenti, ma ancora più intenso, pensare a coloro che hanno lottato contro l'ingiustizia a caro prezzo per la propria pace e la soddisfazione, come Nelson Mandela aver trascorso 27 anni in prigione nella sua lotta contro l'apartheid, o eroi che hanno dato la loro vita per gli altri, forse avendo offerto di rinunciare a un posto su una scialuppa di salvataggio che non contenere tutti.

load...

Intuitivamente, si tratta di casi di non senso felice e infelice significatività, rispettivamente. Un modo promettente per dare un senso di come questi due valori umani possono divergere è quello di pensare di felicità in termini di esperienze piacevoli e di significatività come quello che merita grande stima e ammirazione.

Grandi religioni del mondo tendono a suggerire i modi in cui la felicità e il significato possono andare insieme.

Grandi religioni del mondo tendono a suggerire i modi in cui la felicità e il significato possono andare insieme.

Soddisfare scopo del loro Dio e poi entrare in cielo è una (il monoteismo). Realizzando la propria unità con tutto il resto del mondo e superando così un senso di isolamento è un altro (induismo). Queste strategie dipendono in modo cruciale l'esistenza di un regno spirituale che include un'anima.

load...

Tuttavia, anche se potremmo avere fede in una realtà spirituale, pochi di noi che abbiamo una forte evidenza di esso. Se infatti le anime mancanza, o se comunque vogliamo concentrarci su questioni di questo mondo, come dovremmo vivere quando sembra che la felicità e il significato sono i valori in competizione?

Nursing, poi ballare

Di fronte alla prospettiva di felicità e di significatività che ci porta su strade diverse in una vita terrena, alcune persone spensierati ( “edonisti”) Consiglio di andare per la felicità, fare tutto il possibile per massimizzare il piacere nel lungo periodo, mentre le altre, le anime più pesanti ( “stoici”) sarebbe sostenere che la felicità è sopravvalutato e che il significato è quello che conta.

La mia prospettiva è diversa. Credo che il miglior tipo di vita, o almeno una molto buona, dovrebbe includere sia la felicità e la significatività.

Credo che il miglior tipo di vita, o almeno una molto buona, dovrebbe includere sia la felicità e la significatività.

Anche se a volte si deve scegliere tra questi due valori, si dovrebbe lottare per una vita in cui v'è abbondanza di entrambi.

Come farlo? A volte il meglio che si può fare è quello di alternare ricerca di loro. Gli infermieri che affrontano la sofferenza intensa e la morte su una base quotidiana potrebbe avere altra scelta che mettere nel loro “tempo che significa”, e poi dopo andare a ballare in una discoteca o di giocare sul loro iPad con un bicchiere di vino.

Un'altra strategia, tuttavia, potrebbe essere quella di cercare una vita in cui ci sono stati sia la felicità e il significato, allo stesso tempo, in modo che uno non ha dovuto rinunciare a uno al fine di avere l'altro. Che probabilmente non dovrebbe significare solo prendendo una “felice pillola” in modo che si può sopportare la monotonia di una catena di montaggio. Invece, si potrebbe impegnarsi in attività che sia particolarmente meritano reazioni di stima e ammirazione e che, per loro natura, tendono a produrre esperienze piacevoli.

Giardino floreale

Gli esempi che ho in mente sono quelle in cui v'è la felicità con il lavoro e la pregnanza senza sacrificio. Le istanze di felicità che ho citato sono stati finora passiva, in cui una persona semplicemente “prende in” sensazioni piacevoli, mentre i casi di significatività sono stati quelli in cui una persona si arrende tanto per il bene degli altri.

Tuttavia, ci sono forme più attive di felicità e meno tipi di auto-sacrificio di significato. E quando questi si incontrano, coloro che li hanno spesso li considerano “picco” o modi “ideali” di essere, ciò che particolarmente a cuore nella vita.

Pensate di lavorare sodo per coltivare un giardino di fiori per la propria famiglia. O di scrivere poesia che è ben accolto. O fare una scoperta intellettuale che influenza di un campo. O la creazione di un nuovo dispositivo che aiuta a migliorare la vita delle persone. O prendendo orgoglio di aver superato una nevrosi. O che esercitano e prendendo nota dei propri guadagni in forma fisica e atletismo. O prendersi cura di un animale domestico.

Pensate di lavorare sodo per coltivare un giardino di fiori per la propria famiglia. O di scrivere poesia che è ben accolto. O fare una scoperta intellettuale che influenza un campo...

O pensare di imparare un nuovo strumento al punto di essere in grado di giocare una bella canzone. O avere conversazioni con i propri figli su come essi vedono il mondo e come potrebbero farlo in più rivelatore, modo produttivo. O di attivare un gruppo di persone a lavorare bene insieme. O fare sesso con una persona amata. O scrivere un breve saggio per un vasto pubblico su come vivere in modo che i due valori umani fondamentali sono entrambi realizzati.

Non sto suggerendo che gli infermieri devono uscire, o che non si deve mangiare il gelato al cioccolato. Ma se siete come me nel voler tanta felicità e il significato nella vostra vita come si può ottenere, si spenderà una buona quantità di tempo che vive nel luogo privilegiato in cui si incontrano.

Thaddeus Metz, Distinguished Research Professor di Filosofia, Università di Parigi

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su The Conversation. Leggi l'articolo originale.