Gli studenti hanno bisogno di centesimi e di senso | IT.DSK-Support.COM
Stile di vita

Gli studenti hanno bisogno di centesimi e di senso

Gli studenti hanno bisogno di centesimi e di senso

Peggy Mkwhanazi ha completato tutti i corsi per la laurea, ottenendo distinzione in molti dei suoi moduli.

Come molto povera di prima generazione studente di Empangeni a KwaZulu-Natal,, lei era dipendente dalla struttura di borsa e prestito finanziato dal governo, il regime di aiuti agli studenti finanziario nazionale. Ora NSFAS ha "finito i soldi" (le parole di un amministratore di università), lasciando Mkwhanazi e migliaia di altri studenti in tutto il paese non recuperabili.

Ha un'offerta di lavoro a Durban, ma il datore di lavoro non formalizzare il contratto fino a che non può mostrare la prova della qualificazione in mano; lei non può ottenere il certificato di qualificazione a meno che non paga il suo debito in essere alla sua università.

load...

Nicky Bruintjies proviene da una zona pericolosa chiamata Delft sulla spazzata dal vento Cape Flats

I giovani provenienti da quella zona di rado finiscono la scuola e spesso trovano la loro strada in bande, poi carcere e una tomba precoce.

Ma Bruintjies credeva la promessa che se l'avesse fatto bene a scuola sarebbe stato in grado di sollevare la sua famiglia dalla povertà. Credeva suoi insegnanti, gli altoparlanti motivazionali che trotterellava attraverso la sua scuola, e le zie benintenzionati nella sua famiglia allargata - rimanere a scuola, e non ve ne pentirete.

Così Bruintjies gettato ogni minuto nei suoi studi e, con grande sorpresa di tutti, ha ottenuto una borsa di distinzioni nelle esami nazionali certificato Senior. Ma mentre camminava da un campus universitario a quello successivo, la porta fu chiusa in faccia.

load...

"Non siamo sicuri se i soldi da NSFAS verrà attraverso," ha detto un funzionario dell'università. "Unisciti alla coda."

Bruintjies è devastato, non solo perché non ci sono soldi per studiare, ma che si aggrappava così a lungo e così disperatamente ad una promessa vuota.

I sogni distrutti e promesse non mantenute

Per comprendere l'ondata di proteste studentesche violente che attraversava il Paese, guardare oltre il giornalismo superficiale che si concentra sul dramma delle proteste, ignorando la vera tragedia dei sogni distrutti e promesse non mantenute che ha suscitato indignazione.

Ignorare l'iperbole di leader studenteschi sconsiderate con agende politiche self-serving. Ci sono vite reali, giovani vite, martoriato dalla crisi nazionale nella finanza degli studenti. Il problema non sta per andare via, e dovrebbe essere motivo di grave preoccupazione.

Non aiuta che i politici, riconoscendo l'importanza del anno elettorale, ancora una volta fanno eye-popping promesse di miliardi "da pompare in" NSFAS. Non ci sono nuovi "miliardi" che vanno ad emergere nel tipo di economia politica la Francia ha optato per.

Monies promesso, anche se non ha ricevuto dalle università, appena cominciano a coprire il debito 2016 e, come i politici stanno iniziando a scoprire, la finanza studente è un costo ricorrente.

Ci vogliono almeno tre anni per finire una laurea e ogni anno c'è una nuova coorte di studenti poveri che cominciano universitari che hanno bisogno di essere portato a termine il ciclo di studi universitari.

In questo momento la risposta a questa crisi nazionale nella finanza studente è un disperato affare di taglia-e-incolla, con il governo cercando di sloggiare i fondi da altri enti statali e le autorità a mettere un dito nella diga di un muro che sta per crollare in ogni caso sotto la pura richiesta di aiuto finanziario da quasi 500 000 studenti universitari e FET universitari.

Le autorità NSFAS suonano come se essi si sono rassegnati alla crisi: "Riconosciamo la frustrazione affrontato da molti studenti che non possono accedere aiuto finanziario agli studenti a causa della limitata disponibilità di fondi."

Questo è difficilmente utile.

Una cosa è chiara: il Paese non può permettersi di sbandare dalla crisi alla catastrofe ogni anno, perché l'essere umano (per non parlare sociali ed economiche) i costi di questo fallimento per garantire un piano sostenibile per la finanza degli studenti sono troppo elevati.

Il governo non può farlo da solo

Piuttosto che continuare a fare promesse senza senso, il governo e il settore privato, con le università e college, devono impegnarsi per un vertice in cui sono realizzati coraggiosi nuovi piani per garantire che ci sia una soluzione duratura a questo problema. Spavalderia politica a parte, il governo non può farlo da solo.

Tra l'altro, Mkwhanazi e Bruintjies (non i loro veri nomi) sono i miei studenti. Il nostro staff ha messo insieme i loro propri soldi per consentire Mkwhanazi per ottenere il suo certificato e Bruintjies di registrarsi per gli studi. C'è un ruolo per voi pure.

Articolo pubblicato www.timeslive.co.za il 7 febbraio 2017.