La dolce gioia e il dolore di tornare a casa | IT.DSK-Support.COM
Stile di vita

La dolce gioia e il dolore di tornare a casa

La dolce gioia e il dolore di tornare a casa

Non importa quanto lontano si viaggia, non importa quanto la tua vita può cambiare, c'è qualcosa di un ritorno alle radici che ti fa sentire come un bambino di nuovo...

(Ishay Govender-Ypma riflette sulle cose che non cambiano, e le cose che fanno. L'articolo pubblicato ChangeExchange.co.za)

Lacrime di coccodrillo. Penso che sia stato mio padre che ha coniato il termine a casa - un riferimento alla fontana di pre-adolescenti a caldo, lacrime bagnati che è estesa guance e superfici alla minima provocazione.

Fino ad oggi, la storia posteriore per ogni singolo 'episodio' mi sfugge, ma posso dire che per anni dopo, come un adulto, il minuto ho fatto un passo indietro nella nostra casa, ho ripreso il ruolo sia la figlia, e bambina. Suppongo che faccio ancora. Le regole, i pasti comuni al tavolo, il coprifuoco - senza di essa essendo state pronunciate, si presume.

Torno a casa nel seno di amore e di soffocamento. Ho il sospetto Molti lo fanno, in prossimità delle festività

Un minuto si sta negoziando l'ala di pollo dalla salsa al curry, il dopo sei piangendo nel vostro piatto. Nessuno ha la capacità di toccare un nervo come una famiglia, mi sono reso conto, e la più irrazionale di esplosioni emotive sono spesso riservati anche per loro.

load...

Nessuno ha la capacità di toccare un nervo come una famiglia

Non aiuta che non li vedi più di due o tre volte l'anno. Alcune conversazioni si possono avere solo di persona, e così li memorizzano, accumulando le emozioni e le reazioni. Negli ultimi anni ho trovato che la maggior parte del vecchio, il dramma irrisolto è dissipata. La casa è piena di risate e il disaccordo fratello occasionale. C'è un interruttore distinta di ruoli.

“Stai prendendo le compresse, mamma?” “Attento! Lascia fare a me.”‘Posso ottenere che per te?’

Ho versato una lacrima in silenzio a volte, mentre guardo i miei genitori una volta-guerriero, ora grigio e più fragile che posso ricordare. Mia madre si muove ad un ritmo più lento, ancora lavare e cucinare e confezionamento biancheria da letto sugli scaffali che non dovrebbe essere in equilibrio su uno sgabello piccolo da raggiungere.

load...

Mio padre, più spessa intorno alla vita, sembra pensare invincibile, mentre sgranocchia sui biscotti e caramelle dopo la mezzanotte, lavorando su documenti e presentazioni, anche se ufficialmente in pensione cinque anni fa.

Li vedo sostenendosi a vicenda per il supporto e comfort

Con pazienza infinita mio padre gioca con i figli in visita vicini, fare regali di Parker penne, cioccolatini e libri per i buoni voti, come ha fatto con noi. Mi sento un senso di colpa, come mia madre Coos sopra i bambini dei miei cugini, e le madri con bambini piccoli bussare alla porta per chiedere cibo. Farebbero meravigliosi nonni, ma questa è una conversazione completamente diversa.

Mi sento un senso di colpa, come i miei Coos madre oltre i bambini dei miei cugini

Il loro piccolo giardino che si avvolge intorno alla casa è luminosa e piena di succulente, fiori e ortaggi. Papà porge cavoli ai vicini che hanno conosciuto per la maggior parte della nostra vita.

Di tanto in tanto, mia madre chiederà una tazza di zucchero o di un tot di brandy - sono astemi - per un budino di tutta muro di un vicino. Qui, nelle vecchie comunità indiane, queste cose sono la norma. Nel corso degli ultimi sette anni, ho parlato solo per tre vicini per breve tempo, nel nostro sobborgo di Parigi.

Il contrasto, come molte cose di tornare a casa, è inquietante

Non è tanto che la casa è invecchiato - tengono rinnovando, tranne che per l'avocado bagno verde. Il quartiere è crollato sotto il peso di muffa e di abbandono, e la maggior parte dei bambini hanno lasciato. I cambiamenti che abbiamo di fronte quando torniamo a casa sono molto più personale. La fragilità dei miei genitori è evidente nelle bottiglie pillola che ingombrano l'armadietto dei medicinali e le rotaie grosso che hanno montato nella vasca da bagno.

Dopo un'altra notte agitata in rosa scatola di fiammiferi da pranzo, combattendo zanzare drone di dimensioni e il passaggio del condizionatore d'aria irascibile e fuori, lo sento. Il lamento distintivo del Nutribullet che abbiamo dato mia madre per fare succhi di frutta e frullati salutari. La mia camera da letto è adiacente alla cucina, appena fuori il passaggio.

“E '6:30, Ma,” mormoro, con gli occhi rossi e irritabile. “Lei sta facendo il succo per noi, si sa,” il mio marito dice. "Lo so", rispondo, "io so".