Sta parlando a te stesso un segno di malattia mentale? | IT.DSK-Support.COM
Stile di vita

Sta parlando a te stesso un segno di malattia mentale?

Sta parlando a te stesso un segno di malattia mentale?

(Articolo di Paloma Mari-Beffa, Università di Bangor)

Essere catturati parlando a te stesso, soprattutto se si utilizza il proprio nome nella conversazione, è al di là imbarazzante. E non c'è da meravigliarsi - ti fa apparire come si sta allucinazioni...

Chiaramente, questo è perché l'intero scopo di parlare ad alta voce è di comunicare con gli altri. Ma dato che tanti di noi non parliamo a noi stessi, potrebbe essere normale, dopo tutto - o forse anche in buona salute?

Noi in realtà parliamo a noi stessi in silenzio per tutto il tempo. Io non intendo solo il dispari commento “dove sono le mie chiavi?” - in realtà abbiamo spesso impegniamo in profonde, conversazioni trascendentali alle 3 del mattino con nessun altro, ma i nostri pensieri per rispondere indietro. Questo discorso interiore è molto sano infatti, avendo un ruolo speciale nel mantenere la nostra mente in forma. Ci aiuta a organizzare i nostri pensieri, pianificare le azioni, consolidare la memoria e modulare le emozioni. In altre parole, aiuta a controllare noi stessi.

Parlando ad alta voce può essere un prolungamento di questo silenzioso dialogo interiore, causati quando un certo comando del motore viene attivato involontariamente

I primati non umani, ovviamente, non parlano a se stessi, ma sono stati trovati a controllare le loro azioni attivando gol in un tipo di memoria che è specifico per il compito. Se l'attività è visivo, come banane corrispondenza, una scimmia attiva una diversa area della corteccia prefrontale rispetto a quando corrispondenti voci in un compito uditivo. Ma quando gli esseri umani sono testati in maniera simile, sembrano per attivare le stesse aree a prescindere dal tipo di compito.

load...

Bla-bla-bla

In un affascinante studio, i ricercatori hanno scoperto che il nostro cervello può funzionare molto simili a quelle delle scimmie se solo smettere di parlare a noi stessi - se è in silenzio o ad alta voce. Nell'esperimento, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di ripetere senza senso i suoni ad alta voce ( “bla-bla-bla”) durante l'esecuzione di compiti visivi e sonori. Perché non possiamo dire due cose allo stesso tempo, borbottando questi suoni fatti i partecipanti in grado di dire loro cosa fare in ogni attività. In queste circostanze, gli esseri umani si sono comportati come le scimmie fanno, l'attivazione di aree visive e sonore separate del cervello, per ogni attività.

Questo studio ha dimostrato che con eleganza a parlare a noi stessi, non è probabilmente l'unico modo per controllare il nostro comportamento, ma è quello che preferiamo e utilizzare per impostazione predefinita. Ma questo non significa che possiamo sempre controllare ciò che diciamo. In effetti, ci sono molte situazioni in cui il nostro dialogo interiore può diventare problematico. Quando si parla a noi stessi alle 3 del mattino, di solito davvero cercare di smettere di pensare in modo che possiamo tornare a dormire. Ma ripetere a te stesso di non pensare solo invia il tuo vagare la mente, l'attivazione di tutti i tipi di pensieri - tra cui dialogo interiore - in modo quasi casuale.

Questo tipo di attivazione mentale è molto difficile da controllare, ma sembra essere soppressa quando ci concentriamo su qualcosa con uno scopo. La lettura di un libro, per esempio, dovrebbe essere in grado di sopprimere parlare interiore in un modo molto efficiente, che lo rende una delle attività preferite per rilassare la nostra mente prima di addormentarsi.

load...

Ma i ricercatori hanno scoperto che i pazienti che soffrono di ansia o depressione attivano questi pensieri “casuali”, anche quando si cerca di effettuare qualche operazione non collegati. La nostra salute mentale sembra dipendere sia la nostra capacità di attivare pensieri rilevanti per l'attività corrente e di sopprimere quelle irrilevanti - rumore mentale. Non sorprendentemente, diverse tecniche clinici, come consapevolezza, mirano a declutter mente e ridurre lo stress. Quando la mente vagare diventa completamente fuori controllo, si entra in uno stato di sogno visualizzazione discorsi incoerenti e context-inadeguato che potrebbe essere descritto come malattia mentale.

Forte vs silenzio Chat

Così il vostro dialogo interiore aiuta a organizzare i vostri pensieri e in modo flessibile adattarli alle mutevoli esigenze, ma c'è qualcosa di speciale a parlare ad alta voce? Perché non tenerlo per te, se non c'è nessuno altro per sentire le tue parole?

In un recente esperimento nel nostro laboratorio presso Bangor University, Alexander Kirkham e ho dimostrato che parlare ad alta voce in realtà migliora il controllo su un compito, al di là di quello che si ottiene con il discorso interiore. Abbiamo dato 28 partecipanti un insieme di istruzioni scritte, e ha chiesto di leggere in silenzio o ad alta voce. Abbiamo misurato la concentrazione e le prestazioni dei partecipanti sui compiti, ed entrambi sono stati migliorati quando le istruzioni compito erano stati letti ad alta voce.

Gran parte di questo beneficio sembra provenire da semplicemente ascoltando se stessi, come comandi uditivi sembrano essere migliori regolatori del comportamento di quelle scritte. I nostri risultati hanno dimostrato che, anche se parliamo a noi stessi per ottenere il controllo durante compiti impegnativi, le prestazioni migliorano notevolmente quando lo facciamo ad alta voce.

"Dai!"

Questo probabilmente può aiutare a spiegare perché tanti professionisti dello sport, come i giocatori di tennis, spesso parlano a se stessi durante le competizioni, spesso in punti cruciali in un gioco, dicendo cose come “Vieni!” Per aiutarli a rimanere concentrati. La nostra capacità di generare istruzioni esplicite auto è in realtà uno dei migliori strumenti che abbiamo per il controllo cognitivo, e semplicemente funziona meglio quando ha detto ad alta voce.

Così il gioco è fatto. Parlare ad alta voce, quando la mente non vaga, potrebbe effettivamente essere un segno di alto funzionamento cognitivo. Piuttosto che essere malato di mente, si può farvi intellettualmente più competenti. Lo stereotipo dello scienziato pazzo a parlare a se stessi, ha perso nel loro mondo interiore, potrebbe riflettere la realtà di un genio che usa tutti i mezzi a loro disposizione per aumentare il loro potere cervello.

***

Paloma Mari-Beffa, Senior Lecturer in Neuropsicologia e Psicologia Cognitiva, Università di Bangor

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su The Conversation. Leggi l'articolo originale.